Volkswagen Streetmate, l’evoluzione del monopattino elettrico

Il progetto che la Casa aveva già studiato e messo a punto da tempo torna oggi di grande attualità

Inutile parlare del boom che sta vivendo oggi il settore dei monopattini elettrici, insieme a quello delle e-bike. Il lockdown causato dall’epidemia di Coronavirus infatti ha cambiato il modo di vivere le mobilità urbana.

Siamo stati chiusi in casa per settimane, senza nemmeno poter andare al lavoro. In quel periodo l’aria delle città si è ripulita, toccando livelli di inquinamento ai minimi storici; stessa situazione anche per il traffico e gli indicenti, diminuiti drasticamente. In questo clima il Governo ha approfittato e ha concesso il nuovo Bonus Mobilità ai cittadini, che permette di comprare uno di questi mezzi alternativi e a zero emissioni per spostarsi nei centri urbani, beneficiando di uno sconto fino a 500 euro.

La grande diffusione dei monopattini elettrici sta “cacciando” dal mercato tutti quei mezzi improvvisati, che sembrano pratici e veloci, leggeri e maneggevoli, ma non proprio sicuri e comodi, soprattutto dopo alcuni chilometri. E in questo scenario appare lui, il progetto Volkswagen Streetmate, presentato due anni fa come contributo alla mobilità del futuro.

nuovo volkswagen streetmate

Fonte: Ufficio Stampa Volkswagen

Volkswagen, realizzando questo speciale monopattino, ha messo in campo un’idea semplice e ha creato un mezzo dal design minimal, migliorando risultato finale rispetto a molti altri monopattini che troviamo oggi sul mercato, ma anche rispetto ad alcuni e-Scooter. La grande forcella anteriore si collega al manubrio come una classica bici, ha due ammortizzatori, e assicura una migliore guidabilità, gran comfort e meno affaticamento dell’utente alla guida, grazie anche alla ruota grande diametro. Tante le soluzioni intelligenti della Casa, come ad esempio i paraspruzzi davanti e dietro, che solitamente i monopattini non hanno.

Le dimensioni e la forma del manubrio sono molto ergonomiche, vediamo inoltre un faro a Led e anche un comodo supporto per lo smartphone. Volkswagen Streetmate si caratterizza per la grande versatilità dell’architettura, con una parte del telaio che si solleva e diventa una sella, in questo modo nessun conducente alla guida è obbligato a rimanere in piedi. Si tratta quindi di un veicolo a metà tra il monopattino e lo scooter elettrico (abbiamo appena parlato del bonus), versatile e molto pratico per tutti. Il motore da 2,7 cavalli assicura ottime prestazioni e la batteria, che si trova nascosta nella parte bassa del telaio, consente di beneficiare di un’autonomia di 60 km, per una velocità massima di 45 km/h.

streetmate volkswagen

Fonte: Ufficio Stampa Volkswagen

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Volkswagen Streetmate, l’evoluzione del monopattino elettrico