Bonus bici e monopattini: nuovo rinvio, aspettiamo settembre

Continua l’attesa per gli sconti promessi dal Governo sull’acquisto di bici, e-bike, monopattini elettrici e affini

Parliamo ormai da mesi del Bonus Mobilità, abbiamo iniziato a dare le prime notizie durante il mese di maggio, una volta terminato il lockdown. L’intento del Governo, con questi sconti, è infatti quello di promuovere una mobilità urbana a zero emissioni.

La spinta è arrivata proprio dal periodo di quarantena, in cui i livelli di inquinamento e traffico erano scesi ai minimi storici. Poche settimane fa abbiamo ripreso in mano l’argomento, non se ne parlava infatti da un po’ e tutti ci stavamo chiedendo appunto che fine avesse fatto il Bonus Mobilità. Sembrava che fosse tutto pronto per il lancio dell’app attraverso la quale ottenere parte dei soldi spesi da chi ha già comprato un mezzo del genere. Invece ancora non è arrivata alcuna disposizione precisa e chiara sull’incentivo, alcune fonti interne al Ministero dell’Ambiente hanno confermato a Open che si procederà in maniera differente rispetto a quanto era stato detto sinora.

Fino ad oggi si pensava a un’app da scaricare sullo smartphone e la relativa procedura da seguire invece oggi, dal Ministero, arrivano altre indiscrezioni. Non vi sarà più un’applicazione utile per inoltrare la richiesta e i soldi verranno versati direttamente sul conto corrente dei contribuenti che potranno beneficiarne,

Una data? Probabilmente tutto sarà pronto a partire da settembre, una volta terminata l’estate finalmente potremo usufruire del buono. Di sicuro non vi sarà alcun click day, questa è una certezza, notizia riconfermata più volte dal Governo stesso. Tutti potranno fare la loro richiesta di rimborso fino a esaurimento fondi, il monitoraggio H24 permetterà che il denaro non si esaurisca in poche ore.

Per fare la richiesta si potrà iniziare e ultimare la procedura online, direttamente dal sito del Ministero dell’Ambiente, sul quale verrà aperta una piattaforma dedicata, in cui sarà possibile accedere da settembre, compilando un modulo apposito. L’utente dovrà chiaramente inserire tutti i dati riportati sullo scontrino parlante (e non lo scontrino semplice) e il proprio codice IBAN, perché il denaro verrà versato direttamente sul conto corrente.

Le risorse potrebbero non bastare per tutti, attraverso un contatore verranno monitorate e conteggiate fino ad esaurimento. Una specie di countdown che apparirà direttamente sul sito e che mostrerà in tempo reale i soldi rimanenti. Un’ipotesi è anche quella che, una volta finiti i fondi, le eventuali richieste rimaste in sospeso potrebbero essere esaudite grazie allo stanziamento di nuove risorse, che il Governo spera di poter inserire nella prossima Legge di Bilancio.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Bonus bici e monopattini: nuovo rinvio, aspettiamo settembre