La prima water-bike al mondo: la bici elettrica che va sull’acqua

Arriva Manta 5 Hydrofoil Bike, la prima bici elettrica a pedalata assistita che permette di andare sull'acqua

Alzi la mano chi non ha mai sognato o immaginato di poter pedalare sull’acqua: questo sogno è diventato realtà grazie a Manta 5 Hydrofoil Bike, la prima bici elettrica a pedalata assistita mai realizzata che permette di muoversi su mari, laghi e fiumi toccando una velocità di 12 miglia orarie.

La passione per le e-bike sta aumentando sempre di più nel nostro paese: ai tanti esemplari in circolazione, si aggiunge un modello unico nel suo genere: la bici in grado di andare sull’acqua.  Costruita in Nuova Zelanda utilizzando la stessa tecnologia delle barche a vela dell’America’s Cup, la Manta 5 Hydrofoil Bike apre una nuova frontiera nel mondo del ciclismo: rigorosamente elettrica, permette ai ciclisti di esplorare le coste dell’oceano, allenarsi lungo i corsi d’acqua o fare una crociera in riva al lago insieme a familiari e amici.

La prima water-bike al mondo è dotata di una pedalata assistita variabile che può essere aumentata o diminuita in base alle proprie esigenze. La velocità massima è simile a quella delle barche a vela tradizionali e tocca le 12 miglia orarie. Il design della bici è modulare: permette di essere trasportata con facilità e montata nel giro di pochi secondi.

e-bike Manta 5

Fonte: Ufficio Stampa Manta

Dopo aver presentato il prototipo della bicicletta in grado di pedalare sull’acqua e aver consegnato con successo i primi esemplari prodotti su piccola scala ai clienti in Nuova Zelanda, Manta ha deciso di aumentare la produzione del modello, adottando gli stessi metodi di assemblaggio e fornitura dei principali marchi mondiali di e-bike. Una vera e propria rivoluzione per un settore in continua evoluzione, destinato in futuro ad avere e-bike senza raggi e mozzo.

A spingere la bici a pedalata assistita che va sull’acqua è un motore elettrico da 460 watt che permette di arrivare fino a quattro ore di autonomia di guida utilizzando il livello di assistenza più basso. La batteria è dotata di un sistema di alloggiamento classificato IPX8 completamente sommergibile e resistente alla forza dell’acqua e all’usura.

Il connettore di ricarica è di facile accesso e consente di avere il pieno di energia in poche ore. Il telaio è in alluminio 6061–T6 saldato a TIG di grado aeronautico, mentre la trasmissione ibrida è composta da parti standard estremamente facili da sostituire.

La Manta 5, al momento, è da considerarsi un oggetto di lusso, visto che il prezzo di listino parte da 7.990 euro più iva, a cui aggiungere anche ulteriori 350 euro per le spese di spedizione. Nonostante il prezzo poco concorrenziale, il modello ha riscosso subito molto successo, soprattutto tra i proprietari di super yacht ma anche tra le società di noleggio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI La prima water-bike al mondo: la bici elettrica che va sull’acqu...