Dragonfly, il monopattino diventa uno scooter

I nuovi monopattini elettrici per il futuro arrivano da Londra e propongono un’idea di urban mobility innovativa

Luxury Hyperscooter è il nuovo monopattino elettrico che fa il suo esordio sul mercato e propone una visione completamente nuova di quella che è la micromobilità in città. Un mezzo che porta con sé una grande evoluzione rispetto a quello che siamo abituati a vedere.

In effetti questi nuovi monopattini che arrivano da Londra potranno essere il futuro della urban mobility, in un mondo in cui ormai questa tipologia di mezzi ha preso il sopravvento. Sono tantissimi oggi quelli che circolano nelle nostre città, sono comodi, è vero, ma purtroppo si sono rilevati anche molto pericolosi. E per questo motivo presto usciranno delle nuove regole ferree per il loro utilizzo.

Dragonfly è l’azienda inglese che produce i nuovi Hyperscooter per il futuro. Possiamo definirli come una via di mezzo tra i classici monopattini elettrici che siamo abituati a vedere e gli scooter, hanno 3 o 4 ruote e sono più potenti, riescono a garantire ai ‘piloti’ più stabilità ed equilibrio, su questo non c’è alcun dubbio.

Sono in grado di viaggiare fino a 40 chilometri orari di velocità massima, ma non dimenticate che quella consentita in Italia, e in tutta Europa, è comunque di 25 km/h, 15 in meno (lo dice la legge, e qualcosa a breve potrebbe anche cambiare). Il guidatore, grazie all’ampia pedana, ha più spazio per i piedi rispetto ai classici monopattini. Il peso, grazie ai materiali usati (alluminio e carbonio) aumenta di poco.

Hyperscooter Dragonfly, i nuovi monopattini da Londra

Arrivano da Londra i nuovi monopattini-scooter Dragonfly

Dragonfly ha lanciato sul mercato i suoi modelli D3 e D4, definendoli dei luxury hyperscooter. Il primo ha tre ruote, il secondo ne ha quattro, questa è la più grande novità. Sembra che Dragonfly lavori anche su commissione, per questo è possibile richiedere molto probabilmente dei modelli con specifiche ridotte, in modo da poter viaggiare in città, senza trasgredire la legge di molti Paesi (per quanto riguarda la velocità).

Nel frattempo l’azienda londinese ha anticipato sui social anche l’arrivo di altri modelli, DFX Explorer, DFX City e DFX Trail. Il primo è un mezzo offroad o pensato anche per interventi di emergenza. Il modello City deriva dal fratello, ma con un solo faro LED e ruote più piccole, e infine il Trail è il più leggero e maneggevole, pensato per la città, ed è l’unico di cui la Casa ha già ufficializzato il prezzo, che partirà da 1.550 sterline (poco più di 1.800 euro).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Dragonfly, il monopattino diventa uno scooter