È boom in Italia per le vendite di e-bike

Secondo ANCMA le biciclette elettriche sono cresciute del 44% nel 2020, tra le cause lo scoppio del Coronavirus

Tutti in sella ma a pedalare è la bicicletta. La riscoperta della mobilità dolce, in particolare della bici, è stata una delle conseguenza della pandemia da Coronavirus. Il mercato però sta registrando un forte aumento anche di e-bike. In Italia la percentuale di crescita è del 44%.

280.000 italiani hanno acquistato una e-bike nel 2020. Secondo quanto riporta ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori), negli scorsi 12 mesi sono state vendute 2.010.000 bici, sia tradizionali sia a batteria. L’incremento toccato è stato del 17% rispetto al 2019. Oltre al nuovo modo di vivere all’aria aperta, distanziati e a pochi chilometri da casa, imposto dallo scoppio del Covid-19, a concorrere alla diffusione delle 2 ruote è stato un secondo fattore: l’introduzione del Bonus Mobilità, pensato dal Governo per incentivare l’acquisto di biciclette, e-bike e monopattini elettrici.

Per quanto riguarda le e-bike, il trend in verità è in aumento da parecchio tempo. Negli ultimi 5 anni, per esempio, le biciclette elettriche a pedalata assistita hanno quintuplicato i dati di vendita, passando da poco più di 50.000 pezzi annui ai 280.000 del 2020. Anche la ricerca è progredita di pari passo, arrivando a fabbricare bici leggerissime nonostante la presenza della batteria.

Il dato dell’anno passato dev’essere da sprone per il settore, spiega Paolo Magri, presidente di ANCMA: “Questi risultati non sono certo un traguardo fine a sé stesso, ma costituiscono un punto di partenza per passare dalla logica di incentivi all’acquisto a una prospettiva concreta di bonus all’utilizzo fatta di attenzioni e investimenti sul piano culturale”.

Conseguenze positiva di questa tendenza si sono riscontrate anche sulle aziende italiane del settore. Sempre secondo l’analisi di ANCMA, nel 2020 in Italia la produzione è cresciuta del 6%, con un picco del 29% nella realizzazione di e-bike. Non a caso c’è chi scommette che le flotte aziendali del futuro saranno composte da biciclette elettriche. L’obiettivo è quello di creare un circuito in cui si possano incontrare imprese e produttori, attraverso sistemi di noleggio e d’assistenza.

Viceversa le esportazioni e le importazioni delle bici muscolari si sono ridotte. Infine il rapporto ANCMA rivela che in base all’andamento del mercato 2020, nel nostro Paese, il negozio specializzato resta ancora il luogo più gettonato per i consumatori.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI È boom in Italia per le vendite di e-bike