Nuova Jeep Cherokee, comodità monumentale

Rinnovata all’esterno e più tecnologica all’interno con la nuova Jeep® Cherokee FCA punta a guadagnare il terreno perso nell’ultimo anno.

Se la Cherokee fosse un romanzo, sarebbe Alla Ricerca del Tempo Perduto, ma non fatevi ingannare: seppur ottima, non è l’auto del secolo come il libro di Proust lo è stato per la letteratura. Quello che ci sta a pennello è il titolo, infatti con questo modello FCA prova a recuperare nella classifica di vendita dei SUV dopo che con il precedente modello le aveva ridotte del 14.9% circa.

La nuova Jeep® Cherokee è infatti meno ambiziosa della precedente e ha rinunciato ad alcuni elementi estetici troppo arroganti, proponendo maggiore sobrietà e un restyling che la vede più curata anche all’interno. Infatti il frontale è molto più discreto, in particolare nel fascione paraurti con dei fari non più disposti su tre livelli e quindi decisamente meno appariscenti. Nel posteriore cambiano la finitura interna dei fanali e l’alloggiamento del portatarga, sistemato nel portellone e non più nel paraurti. Classico dei classici per la Jeep, resta il cofano a spiovente con una rinnovata struttura in alluminio ultraleggero.

Gli interni sono molto accurati, vuoi per offrire maggior comfort, vuoi per dare maggior funzionalità grazie a pratici vani portaoggetti e a nuovi contenuti tecnologici. Quello che colpisce a prima vista è il design sofisticato, le forme che sembrano scolpite, e l’attenzione al dettaglio che sfiora la cura artiginale, come si può intuire dalle eleganti finiture Piano Black e Satin Chrome sulle cornici dell’autoradio, delle bocchette di climatizzazione e della leva del cambio.
Il quadro strumenti è dotato di display a LED TFT (transistor a film sottile) da 3,5″ o da 7″. Il display da 7″ a colori visualizza informazioni che il guidatore può configurare facilmente – comprese  quelle relative a navigazione, velocità, consumi in tempo reale, messaggi di sicurezza, Adaptive Cruise Control-Plus, informazioni audio e a quelle fornite dai sistemi Jeep tra cui il Selec-Terrain. Una delle opzioni possibili che più fa volare la fantasia è la possibilità di una guida open air grazie al tetto panoramico CommandView con doppi vetri apribile elettricamente. CommandView si sviluppa su tutta la lunghezza del tetto fino a comprendere la seconda fila di sedili.

Il cambio automatico a 9 marce è stato riprogrammato e fra i motori per il mercato italiano è stato confermato  il 2.2 diesel.

Nuova Jeep® Cherokee

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Nuova Jeep Cherokee, comodità monumentale