Il Maggiolino Volkswagen del futuro sarà elettrico

La casa produttrice tedesca pensa di rivisitare il Maggiolino dotandolo di motore elettrico

È stato uno dei simboli del mercato automobilistico nel secolo scorso e ora potrebbe definitivamente rinnovarsi con una versione a zero emissioni. Nel prossimo futuro, la Volkswagen potrebbe pensare ad una nuova generazione di Maggiolino, alimentata però esclusivamente da motori elettrici.

La storia di questo modello nasce nel 1946, ma il progetto di un’auto popolare era partito 10 anni prima per volontà di Adolf Hitler, che voleva un mezzo di trasporto privato per tutti i tedeschi. Dalla sua nascita in poi, il Maggiolino è diventato un simbolo, acquistato da migliaia di automobilisti in tutto il mondo, tanto da essere modernizzata nel 1998 e sottoposta a restyling nel 2011. Vista la sua importanza storica, la Volkswagen non intende mandare definitivamente in pensione il “suo” Maggiolino, ma vuole dargli nuova rilevanza nel mercato elettrico.

L’idea nasce dal numero uno della casa produttrice tedesca, Herbert Diess, che vorrebbe introdurre auto a maggiore impatto emotivo nella gamma Volkswagen accanto a modelli più standard. A spiegare l’evoluzione del nuovo Maggiolino è Klaus Bischoff, responsabile del desing in VW: «La versione odierna è molto attraente come coupè a due porte o convertibile, ma il suo utilizzo è limitato, trattandosi di un’auto di nicchia. Attraverso la piattaforma modulare MEB, potremmo produrre un Maggiolino a 4 porte e forse anche a trazione posteriore come l’originale del 1945».

I piani di Volkswagen per dare un futuro totalmente diverso al Maggiolino avranno però tempi decisamente lunghi. Il primo modello realizzato con la nuova piattaforma MEB sarà la ID, che sarà svelata nel 2019, seguita da ID Cross Suv e ID Vizzion Berlina. Solo nel 2025 dovrebbe essere il turno della Beetle, di cui di recente è stata cessata la produzione.

In seguito potrebbe arrivare anche il momento del nuovo Maggiolino, che dovrebbe essere rivisitato per offrire a guidatore e passeggeri maggior comfort e più spazio, senza rinunciare alla forma iconica della vettura. La Volkswagen Maggiolino potrebbe avere dunque una terza vita: dopo essere stata un’icona negli anni ’50 al fianco della Fiat 500 e della Mini – di cui è già stato annunciato il ritorno in versione elettrica – e dopo la modernizzazione degli anni ’90, uno dei simboli della casa tedesca potrebbe sbarcare a breve anche nel mondo elettrico, anche se una decisione ufficiale non è ancora stata presa.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Il Maggiolino Volkswagen del futuro sarà elettrico