Jeep Renegade, ecco i due nuovi motori a benzina

Uscirà nel 2019 la nuova versione della Jeep Renegade con quattro differenti allestimenti motore

Arrivano i nuovi allestimenti per la Jeep Renegade 2019. Il Suv compatto a partire dal 2019 avrà a disposizione due nuovi motori a benzina che si aggiungeranno ai già presenti Diesel Multijet con SCR (Selective Catalytic Reduction). Leggermente minore la capienza, rispetto delle normative Euro 6/D e prestazioni garantite da un motori da 150 e 180 cavalli.

A garantire l’approccio da fuoristrada i sistemi 4×4 Active Drive e Active Drive Low, che consentono al Jeep Renegade di approcciare nel miglior modo possibile su qualsiasi superficie e in qualsiasi condizione. La nuova Jeep Renegade 2019 avrà a disposizione due configurazioni, a due e a quattro ruote motrici, con doppio sistema di trazione. Gli ingegneri di casa Jeep hanno studiato un sistema di disconnessione dell’asse posteriore, utile per reagire al meglio alle condizioni più estreme. Il controllo della trazione è garantito dal sistema Selec-Terrain e supportato dai dispositivi Hill Start Assist e Hill Descent Control.

I due nuovi motori a benzina saranno disponibili, così come i due multijet, con tre tipologie di cambio: manuale a sei marce, automatico DDCT (Dual Dry Clutch Transmission) a sei marce e automatico a nove marce. Attenzione massima a sicurezza e assistenza alla guida. La Jeep Renegade 2019 di serie mette a disposizione del guidatore il Lane Sense Departue Warning-Plus e l’Intelligent Speed Assist con Traffic Sign Recognition, strumenti utili sia per affrontare il traffico intenso che durante i viaggi a lunga percorrenza. L’allestimento Limited mette a disposizione anche il Forward Collision Warning-Plus a cui è abbinato anche l’Active Emergency Breaking.

La casa produttrice italiana ha concentrato gli sforzi anche sugli interni, a cui non mancano dettagli importanti e in linea con le necessità di guidatore e passeggeri. Il sistema di infotainment Uconnect di quarta generazione è supportato da schermi di differente grandezza, da 5, 7 e 8.4 pollici, il cui display ad alta definizione permettere l’interazione tattile. Non manca la possibilità di connettere gli smartphone con sistema operativo Apple Car Play, ma il sistema è compatibile anche con Android Audio.

Il punto di riferimento per il design è la nuova Wrangler: linee aggressive, parte posteriore compatta e anteriore pronto ad affrontare qualsiasi percorso. I quattro allestimenti (Sport, Longitude, Limited e Trailhawk) si adattano bene a tutte le esigenze e ad ogni stile di guida. L’attesa durerà però un altro anno. La Jeep ha previsto il debutto ufficiale della Renegade solo per la seconda metà di luglio.

MOTORI Jeep Renegade, ecco i due nuovi motori a benzina