C5 Aircross, tutti sul tappeto volante

Arriva la nuova “grande” Citroen, confort e tecnologia d’oltralpe

La nuova Citroen C5 Aircross presentata al Shangai quasi un anno or sono e già distribuita oltre che prodotta in estremo oriente è quasi pronta a presentarsi anche nei mercati europei. C5 Aircross ha un compito importante: anzitutto quello di posizionarsi al vertice della gamma Citroen e inoltre di essere il primo modello Citroen predisposto all’origine per una versione elettrica.

Ma vediamola più da vicino: la vettura è lunga 4 metri e mezzo e ha un altezza da terra di 23 centimetri, più che sufficiente per qualche sterrato facile, il frontale presenta i gruppi ottici divisi su due livelli e partendo dal Double Chevron (il famoso marchio Citroen) due sottili strisce cromate incorniciano   il gruppo superiore dei fari creando un muso piuttosto aggressivo. Nella parte bassa del muso due prese d’aria hanno il contorno colorato con lo stesso tono degli airbumper laterali. La fiancata d’altro canto presenta la parte inferiore in materiale plastico in modo da sottolineare l’anima selvaggia della vettura. Il posteriore presenta grossi gruppi ottici con una firma luminosa molto moderna e doppio scarico al di sotto dell’ampio paraurti.

Sul fronte del confort una grossa Citroen non deve essere seconda a nessuno e per questa C5 sono state sviluppate le nuove sospensioni Progressive Hydraulic Cushions che isolano la vettura dalle sconnessioni stradali sfruttando degli smorzatori idraulici che, lavorando insieme agli ammortizzatori, creano quello che la Citroën definisce come “effetto tappeto volante”. Ovviamente anche i sedili sono stati accuratamente progettati: il divano posteriore ha tre sedute singole ed è scorrevole per ben 15 cm, quelli anteriori invece oltre a disporre di un’imbottitura più spessa di 15 mm, possono integrare una funzione massaggio per guidatore e passeggero. A questo elevato livello di confort non poteva mancare una particolare attenzione all’isolamento acustico dell’abitacolo: i vetri anteriori stratificati dispongono di un inserto isolante che riduce la rumorosità percepita dai passeggeri. Per migliorare la qualità dell’aria è inoltre presente un filtro purificatore a carboni attivi ad alto rendimento che protegge l’abitacolo dagli agenti esterni.

Dal punto di vista della meccanica la nuova Citroen C5 Aircross sarà disponibile alla fine del 2019 anche in versione ibrida, con un powertrain composto da un motore termico anteriore e uno elettrico posteriore, per una potenza complessiva di 300 CV. Questa tecnologia consente al SUV di avere la trazione integrale, altrimenti non disponibile. C5 Aircross arriverà in Europa a fine anno con quattro diverse motorizzazioni, i due benzina PureTech da 130 e 180 CV e i due diesel BlueHDi da 130 e 180 CV. Il cambio automatico EAT8, sviluppato dalla Aisin, sarà ordinabile solo sulle versioni più potenti della gamma e sul 130 CV a gasolio.

Citroen C5 Aircross Interno

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI C5 Aircross, tutti sul tappeto volante