Alfa Romeo, due nuovi allestimenti per la Giulia

Due novità per la Model Year 2019 dell'Alfa Romeo Giulia che punta a stupire il mercato americano

Terzo anno di vita e tante novità per l’Alfa Romeo Giulia, che finora si è ben comportata sul mercato statunitense, ma che nel 2019 riserverà ulteriori sorprese e due nuovi allestimenti dopo aver stupito anche in materia di sicurezza in Australia con le 5 stelle Ancap.

Il Model Year 2019 darà la possibilità di richiedere cerchi in alluminio da 19’’ per la versione Ti Sport della Giulia, mentre alla Giulia Quadrifoglio sono stati aggiunti i sedili posteriori ribaltabili per migliorare il comfort della vettura e la capienza in caso di trasporti importanti, nonché le pinze freno anodizzate e brandizzate Alfa per una maggiore sicurezza in frenata.

Il primo allestimento è invece il Nero Edizione, disponibile su Giulia, Ti, Sport, Ti Sport e Quadrifoglio. Pur essendoci alcune differenze tra i vari modelli citati, il filo conduttore del nuovo pacchetto disponibile dall’inizio del nuovo anno è il nero, presente negli inserti della griglia, nelle calotte degli specchietti e negli stemmi. A queste si aggiungono le cornici dei fari, le rifiniture dei finestrini e i cerchi in alluminio scuri. L’intento della Alfa Romeo resta quello di restituire maggior cattiveria e un pizzico di eleganza in più a questi modelli prettamente sportivi.

Per gli automobilisti che sono alla ricerca di migliori prestazioni, la linea Ti Sport Carbon, disponibile per l’Alfa Romeo Giulia Ti Sport riesce ad unire performance e leggerezza grazie ad una serie di dettagli in fibra di carbonio. Gli ingegneri della casa italiana hanno infatti pensato di realizzare con questo materiale le minigonne laterali, parte della griglia e gli specchietti, ma la fibra di carbonio domina anche all’interno con le finiture e le placche posizionate al di sotto dei portelloni.

Tante le novità anche per quel che riguarda design e interni. Sono numerosi i colori che sono stati aggiunti nella nuova palette Alfa Romeo, a cui si aggiungono gli interni in stile “Ice-on-Ice”, e altri optional per la sicurezza, come il sistema d’allarme premium, e per il comfort, come la possibilità di riscaldare anche i sedili posteriori.

Quel che non cambierà nel Model Year 2019 dell’Alfa Romeo Giulia sono invece gli allestimenti motori. La casa produttrice italiana ha infatti deciso di non rinnovare i propulsori, mantenendo il turbo 4 cilindri con 280 cavalli sulla Giulia e sulla Giulia TI, mentre la Quadrifoglio, più attenta alle prestazioni, dispone di un V6 biturbo da 510 cavalli, capace di raggiungere i 307 chilometri all’ora.

MOTORI Alfa Romeo, due nuovi allestimenti per la Giulia