ZTL: quando deve consentire l’accesso agli Hotel

Le amministrazioni locali devono tenere conto delle esigenze degli alberghi per quanto riguarda le ZTL

Le ZTL, nei casi in cui ci siano attività alberghiere nella zona, non possono proibire la circolazione a tutte le auto e per ampie fasce orarie.

Le amministrazioni locali devono tener conto di questa esigenze da parte di hotel e attività ricettive in generale, prevedendo delle deroghe che possano permettere ai clienti la circolazione all’interno delle zone a traffico limitato, per poter raggiungere l’albergo almeno per caricare e scaricare i bagagli o per entrare nell’eventuale box o parcheggio privato.

Questo è quello che si evince nella sentenza numero 5454 del 2018, che quindi dichiara che gli hotel in centro devono avere diritto al pass ZTL per poter permettere il passaggio ai propri ospiti, non è quindi ragionevole impedire l’avvicinamento all’albergo con l’auto. C’è un caso d’esempio che possiamo citare. Riguarda una struttura di Merano situata appunto in zona a traffico limitato, il cui gestore si era chiaramente opposto contro l’amministrazione locale, che prevedeva l’accesso solo in orari molto limitati, vietando a qualsiasi veicolo la circolazione negli altri momenti e eliminando le deroghe e i permessi temporanei.

Il Tar di Bolzano aveva respinto il ricorso del gestore della struttura, accolto invece dal Collegio Giudicante di Livello Superiore, che ha sancito che la pubblica amministrazione, dovendo scegliere tra più opzioni possibili, deve ricorrere a quella meno restrittiva, per non impedire la libertà del cittadino più di quanto possa servire all’amministrazione stessa per gli scopi che deve realizzare, considerato che il veicolo usato sia adeguato all’obiettivo da perseguire.

Tra l’altro, nel caso specifico, l’orario che il Comune aveva scelto per consentire l’accesso alle auto nella ZTL, nel dettaglio dalle 6 alle 10 e dalle 18.30 alle 19.30, risultava assolutamente incompatibile con le esigenze dell’albergo sito nel centro, a traffico limitato, di Merano. Volendo approfondire la questione, non esiste nemmeno una vera ragione che costringa i clienti a usufruire di parcheggi lontani anche solo per le operazioni di carico e scarico dei bagagli, tenendo anche conto che il suddetto hotel è frequentato prevalentemente da persone con un’età media abbastanza alta e che hanno bisogno, evidentemente, di agevolazioni in merito.

Detto ciò, è bene ribadire quindi che ogni amministrazione locale, nel varare le regole per le ZTL in città, tenga conto della posizione delle strutture ricettive sul territorio e delle loro esigenze, per facilitare i clienti e quindi il lavoro degli albergatori.

MOTORI ZTL: quando deve consentire l’accesso agli Hotel