Volkswagen, dieselgate: accordo da 15 miliardi negli Usa

Volkswagen è pronta a riacquistare o riparare veicoli interessati dallo scandalo delle emissioni diesel e a risarcire ciascun proprietario, in base ad un piano annunciato negli Usa e il cui valore totale è di quasi 15 miliardi di dollari.

Il “New York Times” ha riferito nella sua edizione on-line che, della cifra totale, 10 miliardi saranno riservati ad acquistare i veicoli ai prezzi che avevano prima dello scoppio dello scandalo nell’autunno del 2015.

Inoltre, l’azienda tedesca avrebbe pagato 2,7 miliardi di dollari alla Environmental Protection Agency (EPA) come risarcimento per i danni ambientali causati da veicoli truccate.

A queste cifre si deve aggiungere un contributo di 2 miliardi di dollari per lo sviluppo di nuovi progetti per i veicoli puliti.

I proprietari dei veicoli coinvolti sono quasi 500 mila negli Stati Uniti, tutte auto dotate di motori diesel da 2 litri: potranno decidere se vogliono che Volkswagen acquisti loro le auto o se intendano vederli riparati, adottando la “soluzione” che i tecnici dell’azienda hanno sviluppato per rispettare le leggi ambientali.

MOTORI Volkswagen, dieselgate: accordo da 15 miliardi negli Usa