Stop all’obbligo di mascherine sui mezzi pubblici

Non è stata emanata alcuna proroga da parte del Governo, per questo motivo ogni provvedimento esistente riguardo le mascherine decade il 30 settembre

È arrivato il 30 settembre 2022, l’ultimo giorno in cui vige l’obbligo di portare le mascherine sui mezzi pubblici. Il Governo non ha deciso altrimenti, non è stato emanato alcun provvedimento di proroga e questo significa solo ed esclusivamente una cosa: da domani – sabato 1° ottobre – cambia tutto.

Cessa di esistere la regola per il quale tutti i viaggiatori a bordo dei mezzi pubblici (autobus, treni, navi, metro aerei) fino a oggi sono obbligati a portare la mascherina FFp2. Finalmente anche questa norma non è stata prorogata, progressivamente ci stiamo allontanando il più possibile dal ricordo del Covid che ha sconvolto le nostre vite, man mano stiamo prendendo le distanze da ogni limitazione che ormai era in vigore da due anni e mezzo, anzi di più.

Scadenza del provvedimento in vigore

Un gran respiro di sollievo per tutti coloro che sono abituati a prendere ogni giorno i mezzi del trasporto pubblico per recarsi al lavoro e anche per chi viaggia spesso su navi, aerei e altri veicoli. Finalmente oggi scade il provvedimento che obbliga all’utilizzo di mascherine FFp2, regola che avrebbe potuto essere comunque prorogata, nel caso in cui il Governo guidato da Mario Draghi avesse deciso appunto di prolungarne la durata. L’Esecutivo al momento è dimissionario, lo sappiamo, ma avrebbe comunque potuto deliberare per gli affari urgenti.

Tutti coloro che da domani 1° ottobre viaggeranno su traghetti e navi, ma anche sui treni che vengono usati per i servizi di trasporto ferroviario di passeggeri di tipo interregionale – intendiamo quindi gli Intercity, gli Intercity Notte e i treni ad Alta Velocità, sugli autobus utilizzati per il trasporto di persone e i veicoli per il noleggio con conducente, e ancora su tutti i mezzi di trasporto scolastico per gli studenti di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado non dovranno più portare la mascherina FFp2. È chiaro che l’obbligo decade ma comunque le persone che vorranno continuare a proteggersi lo potranno fare, assolutamente.

Obbligo di mascherine: dove continua a vigere

Via le mascherine quindi per viaggiare su qualsiasi tipologia di mezzo pubblico, ma continua a essere valido l’obbligo nelle strutture sanitarie. Chi si reca in visita o per qualsiasi altor motivo in ospedali, cliniche e istituti simili dovrà ancora indossare la mascherina – va bene anche quella chirurgica – almeno fino al prossimo 31 ottobre, un mese esatto. Poi sarà il Governo a decidere che cosa fare.

L’obbligo è ancora valido sia per i lavoratori che prestano servizio presso le strutture sanitarie, socio-sanitarie e RSA, sia per i visitatori. Sempre fino al 31 ottobre 2022, per qualsiasi altra categoria di lavoratori, è obbligatorio rispettare il protocollo secondo il quale “il datore di lavoro assicura la disponibilità di FFp2 al fine di consentirne a tutti i lavoratori l’utilizzo”.

Chi non sopportava più l’uso della mascherina sul treno e sul pullman può finalmente gioire, chi vorrà continuare a usarla potrà ovviamente farlo. Attendiamo notizie quindi entro la fine di ottobre per quanto si deciderà per le strutture sanitarie. È un nuovo importante passo per cercare di lasciarci alle spalle il terribile momento della pandemia di Coronavirus.