Pagamento bollo auto, la decisione delle Regioni

La tassa sul possesso auto e moto viene posticipata in molte Regioni italiane, come bisogna comportarsi

Abbiamo parlato spesso nei giorni scorsi del pagamento del bollo auto e di come comportarsi nel caso in cui un automobilista (o motociclista) abbia la tassa sul proprio veicolo in scadenza in questo periodo e comunque entro la fine del mese di aprile o maggio.

Siamo già a conoscenza delle decisioni prese dalla Lombardia e anche i vari aiuti economici presi grazie al Decreto Cura Italia in questo ambito, visto che sono stati prorogati i pagamenti dell’assicurazione auto, le revisioni e i rinnovi delle patenti in scadenza. Nel decreto non si parlava invece di bollo auto, il motivo è che le decisioni in merito alla tassa devono essere prese dagli enti locali, sono loro che incassano e quindi predispongono eventuali novità sul pagamento.

È quello che infatti stanno facendo e quindi, dopo la Lombardia (di cui abbiamo già parlato) vediamo oggi le decisioni prese dal Veneto. Il vicepresidente Gianluca Forcolin ha comunicato che tutti i bolli in scadenza tra l’8 marzo e il 31 maggio potranno essere pagati entro il 30 giugno, senza subire alcuna sanzione e senza l’applicazione degli interessi moratori. La Giunta Zingaretti per la Regione Lazio ha deciso di prorogare alla stessa data i pagamenti di tutti coloro a cui scade il bollo tra il 3 marzo e il 31 maggio. In ogni caso, chi volesse effettuare il pagamento alla scadenza prestabilita, potrà farlo comunque.

Per quanto riguarda le altre Regioni sappiamo che in Piemonte il pagamento della tassa automobilistica è sospeso fino a giugno, la stessa cosa vale per tutti coloro a cui scade il bollo a marzo o aprile in Emilia-Romagna, in Lombardia il pagamento è sospeso fino al 31 maggio, quindi ognuno potrà procedere poi al versamento del tributo nel mese di giugno 2020, come è stato deciso anche in Toscana, in Campania (per scadenze dal 24 marzo al 31 maggio) e in Umbria (per bollo auto in scadenza dal 1°  marzo al 30 aprile). La Regione Marche ha deciso di posticipare il pagamento fino al 31 luglio. Infine l’Assessore al Bilancio della Regione Calabria, Franco Talarico, ha dichiarato che anche loro nella prossima giunta decideranno cosa fare e si impegneranno per fare in modo di sospendere il pagamento del bollo auto in questo difficile periodo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Pagamento bollo auto, la decisione delle Regioni