Michelin, premiato lo pneumatico del futuro che non si buca

L'invenzione rivoluzionaria, la gomma airless, ha ricevuto differenti riconoscimenti molto importanti

Lo scorso giugno avevamo già parlato dell’ultima invenzione rivoluzionaria di Michelin, si chiama Uptis ed è lo pneumatico senz’aria che avevamo visto a Movin’On a Montreal. Oggi ne riparliamo perché è stato premiato con tre riconoscimenti molto prestigiosi.

Uptis di Michelin infatti ha ricevuto tre premi consecutivi, il Golden Steering Wheel 2019 in Germania, il premio Coyote Automobile 2020 in Francia e l’AVT Aces 2020 negli Stati Uniti. Sono stati rispettivamente il gruppo editoriale tedesco Auto Build, la comunità europea di utenti che usano i dispositivi Coyote e la rivista americana rinomata Autonomous Vechicle Technology a assegnare questi premi, sono realtà oggi riconosciute tra le più prestigiose del settore della tecnica automobilistica.

Michelin Uptis, gli pneumatici rivoluzionari famosi perché non si bucano, sono stati premiati per l’innovazione e le categorie di pneumatici dell’anno, questo evidenzia il grandioso ed eccezionale progresso tecnologico delle gomme. Florent Menegaux, presidente del Gruppo Michelin ha dichiarato: “Questi tre prestigiosi premi sono una grande fonte di orgoglio. Premiano i progressi innovativi nel settore degli pneumatici e sottolineano gli sforzi della Michelin in termini di innovazione e mobilità sostenibile”.

Gli pneumatici innovativi di Michelin denominati Uptis sono gomme per auto airless, sono una vera e propria innovazione sia per quanto riguarda il rispetto dell’ambiente che in termini di sicurezza per la guida su strada. La tecnologia all’avanguardia di questi pneumatici elimina praticamente ogni rischio di foratura e offre differenti vantaggi per tutti gli utenti al volante in termini di sicurezza. C’è anche chi ottimizza la produttività della propria attività grazie a Uptis, si tratta dei proprietari di flotte aziendali o dei conducenti professionisti, che non rischiano di dover affrontare il fermo macchina.

Un altro aspetto positivo di questi pneumatici rivoluzionari airless riguarda anche il fatto che a livello industriale si riduce molto anche l’uso delle materie prime, le gomme promuovono quindi la mobilità sostenibile visto che si abbassa notevolmente la quantità di rifiuti a fine vita. Michelin ha impiegato quasi dieci anni di studi e ricerche per lo sviluppo di Uptis, e questi premi ne rappresentano un grande riconoscimento.

Il concept degli pneumatici rivoluzionari di Michelin è già stato oggetto di più di 50 brevetti relativi ai materiali ad alta tecnologia e alla progettazione della sua struttura. La Casa investe più di 600 milioni di euro ogni anno in ricerca e sviluppo e impiega seimila persone per promuovere la mobilità sicura, accessibile, rispettosa dell’ambiente e più efficiente, Michelin ha una grande capacità di innovazione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Michelin, premiato lo pneumatico del futuro che non si buca