Eicma 2018: Brembo porta i freni della MotoGp sulle stradali

La proposta di Brembo va oltre quello che ci eravamo immaginati, una pinza freno da MotoGP per le stradali

Solo Brembo poteva progettare e realizzare un’impresa di questo tipo e mostrarla in anteprima al Salone di Milano.

A Eicma 2018 infatti la società ha deciso di presentare al pubblico la sua prima pinza monoblocco ricavata dal pieno, realizzata per le MotoGP, ma disponibile anche per le due ruote che si guidano su strada. La pinza GP4-MS è il progetto più recente messo a punto da Brembo, che conosciamo tutti per quanto sia leader a livello globale in ambito di progettazione, sviluppo e produzione di sistemi frenanti. Grazie a questo ed altri lavori, nel destino dell’azienda si legge già quanto diventerà il punto di riferimento della gamma High Performance per moto stradali.

La nuova pinza è stata prodotta proprio prendendo come base la monoblocco della MotoGP ed oggi Brembo la rende disponibile al grande pubblico, dedicata a tutti gli appassionati della pista e a quelli che vogliono qualcosa di veramente innovativo per la propria moto. La GP4-MS Brembo è dotata di 4 pistoni da 30 mm di diametro e va a rivoluzionare quelle che sono le regole delle pinze per uso stradale, andando a stupire con prestazioni che si avvicinano moltissimo a quelle dei freni delle gare motociclistiche più importanti del mondo.

Le peculiarità visibili su questa pinza, le stesse che si vedono in MotoGP, sono la tecnologia monoblocco, lafinitura superficiale al nickel, la lavorazione dal pieno e la progettazione realizzata attraverso l’ottimizzatore topologico. La linea estetica proposta per la pinza GP4-MS è la stessa che vedremo in futuro sulle Racing, l’ideale per ridurre il peso e ottimizzare le rigidezze.

Il punto forte della lavorazione dal pieno, rispetto alle componenti ottenute per fusione, permette di utilizzare dei materiali che hanno caratteristiche meccaniche migliori, più resistenti alle alte temperature e quindi in grado di fornire prestazioni decisamente più buone all’intero impianto frenante. Questo tipo di lavorazione sulla nuova GP4-MS è combinata all’uso di un solo blocco in alluminio, il monoblocco, scelta inedita per le pinze inserite sulle moto che verranno utilizzate su strada, mai vista se non sulle Superbike della MotoGP.

Attraverso il software derivato da 40 anni di vittorie di Brembo nel Motomondiale, è stato realizzato un ottimizzatore topologico che ha permesso di ottimizzare la forma del corpo pinza, una nuova lavorazione che garantisce rigidità, leggerezza e minor deformazione alle alte temperature, tutto ciò che non si era mai visto. Come le pinze da competizione, il nuovo progetto Brembo presenta la finitura superficiale in nickel, che dona look accattivante e migliori performance e precisione di funzionamento.

La nuova pinza Brembo assicura la massima libertà di utilizzo su strada, grazie a due guarnizioni, una interna al pistone e un’altra che opera come parapolvere, che permettono di non dover effettuare le revisioni periodiche a cui invece sono assoggettate le pinze da pista. Il kit completo GP4-MS contiene anche le pastiglie sinterizzate High Performance e la minuteria che serve per il montaggio, con le istruzioni, oltre agli adesivi termoviranti usati in MotoGP, che valutano la temperatura d’esercizio delle pinze.

MOTORI Eicma 2018: Brembo porta i freni della MotoGp sulle stradali