Decreto fiscale, tutte le novità per bollo e Rc Auto

Sono state introdotte tante nuove soluzioni per i cittadini, anche per quanto riguarda il settore auto

Il Decreto Fiscale collegato alla Manovra diventa legge grazie al voto con fiducia del Senato, con 166 pareri favorevoli. Non sono state apportate modifiche al testo rispetto a quelle che erano state introdotte nel passaggio alla Camera.

Il provvediamo però è stato ben arricchito dai deputati, che hanno pensato a differenti soluzioni innovative, come ad esempio il fatto che l’Rc Auto familiare si potrà chiedere alla scadenza della polizza, oppure ancora la proroga per le imprese della compensazione tra i debiti e i crediti con la P.A., la riscrittura del calendario del 730, la riduzione della tampon tax e l’Iva sugli assorbenti femminili che scende al 5% su quelli bio.

Altre novità riguardano i ‘malfattori’ che frodano il fisco, che subiranno il carcere fino a otto anni. Per chi invece compie reati minori ci saranno delle pene più soft. Stretta sulle false compensazioni, sulle frodi sui carburanti e sugli appalti oltre i 200mila euro. Si parla anche di incentivi però, una prima parte che andranno ai pagamenti elettronici. Ma vediamo quello che ci interessa maggiormente, ovvero tutte le novità che riguardano il settore automotive.

Innanzitutto si parla dei ‘furbetti’ del bollo, si cerca la soluzione più adatta per lottare contro l’evasione e tutti coloro che non pagano la tanto odiata tassa automobilistica. Per farlo è stata costituita una banca dati unica all’Aci e i pagamenti, come ormai ben sappiamo, saranno obbligatori solo ed esclusivamente attraverso il pagamento PagoPa.

C’è una puntualizzazione da fare per quanto riguarda il noleggio auto a lungo termine e le vetture in leasing, il bollo dovrà essere pagato nella Regione dove circola la vettura e non in quella dove ha sede la società di leasing. L’Iva sulle auto ibride o elettriche cala al 4% per i disabili, in chiave ecosostenibile.

Si passa poi ad altre soluzioni per venire incontro alle esigenze dei cittadini più in difficoltà, è stato pensato quindi un bonus sociale per la tassa dei rifiuti. Arriva anche il ravvedimento operoso per la Tari e gli altri tributi locali, i ritardatari quindi potranno beneficiare di uno sconto sulle sanzioni, ovviamente comunque meritate. Ma rientriamo sempre nel focus del mondo auto e stavolta parliamo di assicurazione per auto e motorini che calerà dal prossimo anno e oltretutto tutti i mezzi della famiglia, una volta che si rinnoverà la polizza, potranno ottenere la classe più favorevole e quindi pagare il premio più basso possibile.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Decreto fiscale, tutte le novità per bollo e Rc Auto