Bonus bici: slittano i rimborsi, ma c’è una data certa

L’operatività del bonus tanto atteso inizierà a partire dal 4 novembre e sarà anche retroattivo

Il Bonus Mobilità di cui abbiamo tanto parlato nei mesi scorsi, è da maggio che il Governo ha deciso di attivare infatti questo particolare incentivo sull’acquisto di bici, e-bike e monopattini elettrici, presto sarà finalmente realtà.

Sappiamo infatti da tempo della sua esistenza, ma ancora nulla di certo e nessuna possibilità di farne richiesta. Oggi abbiamo una data, sarà infatti pienamente operativo a partire dal 4 novembre 2020. Come funziona? Si tratta di un rimborso retroattivo per tutti coloro che hanno già fatto il loro acquisto (dal 4 maggio 2020 in poi) o di un voucher elettronico che consente di ottenere uno sconto sugli acquisti da fare.

Ricordiamo che si tratta di una riduzione del 60% del prezzo del bene, fino ad un valore massimo consentito di 500 euro. Altra cosa di cui abbiamo già parlato e che non bisogna dimenticare è che, per poter fare la richiesta, è fondamentale disporre dell’identità digitale SPID (chi ancora non la possiede deve farne richiesta) e dello scontrino parlante o della fattura di acquisto.

Il Bonus Mobilità sarebbe dovuto diventare operativo già dal mese di luglio e invece ha subito moltissimi rinvii. Finalmente a novembre, tra poco meno di due mesi, sarà aperta la piattaforma per fare le richieste. È il Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, con un post sulla propria pagina Facebook, ad annunciarlo; scrive infatti: “Il decreto attuativo per il Bonus Mobilità è stato registrato il 30 agosto alla Corte dei Conti e sabato 5 settembre è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Non nascondo che ci siano stati degli intoppi amministrativi, che comunque con il lavoro a pieno ritmo in tutto il mese di agosto abbiamo superato”.

210 milioni di euro è il fondo disponibile per il Bonus, quasi il doppio rispetto a quello previsto inizialmente, grazie a un lavoro congiunto tra Governo e Parlamento. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il 5 settembre sono partiti i 60 giorni che servono per finire il portale per fare la richiesta online, accessibile dal sito del Ministero dell’Ambiente.

Chi ha diritto al Bonus Mobilità? I cittadini maggiorenni, residenti in città capoluogo di regione o provincia, città metropolitane, comuni con oltre 50.000 cittadini residenti. Il Ministro Costa scongiura il rischio di un Click Day.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Bonus bici: slittano i rimborsi, ma c’è una data certa