Bollo auto 2020: proroghe, esenzioni e sconti Regione per Regione

Le misure a sostegno dei cittadini, che vivono in una situazione di profonda crisi economica

Continuiamo a parlare di Coronavirus, purtroppo, e della situazione che sta vivendo oggi l’economia italiana. Fortunatamente pare che l’epidemia stia pian piano migliorando, ma la crisi nel nostro Paese continua.

Sono tanti gli italiani che hanno perso il lavoro, altrettanti i liberi professionisti che hanno dovuto chiudere la propria attività perché non hanno retto il periodo di chiusura forzata, molti anche quelli che sono stati mesi in cassa integrazione ma non hanno ancora ricevuto soldi o hanno incassato molto meno di quello che si aspettavano, con conseguenze ovviamente gravissime sul ‘portafogli’.

Per questo motivo il Governo sta cercando di attivare delle politiche di sostegno a favore appunto dei cittadini italiani. A proposito di settore auto, rimane uno dei più colpiti sin dall’inizio della pandemia di Covid-19 e purtroppo il mese di maggio, che si sperava desse i primi segnali di una ripresa, non è stato positivo per il mercato auto e nemmeno per il settore moto, che solitamente immatricola moltissime unità in questo periodo, all’inizio della bella stagione e delle gite su due ruote.

Per quanto riguarda il Governo, abbiamo parlato delle varie iniziative di sostegno e quindi ad esempio del Bonus Mobilità per bici e monopattini elettrici, o ancora degli incentivi rottamazione auto e moto. Del bollo auto avevamo visto qualche tempo fa le decisioni prese dalle Regioni per quanto riguarda sconti e proroghe dei pagamenti, adesso vediamo l’aggiornamento sulla questione e come appunto le Regioni hanno deciso di aiutare i cittadini.

Raccomandiamo ad ogni automobilista di controllare con attenzione le regole stabilite dalla propria Regione:

  • Abruzzo, scadenza tra l’8 marzo e il 31 maggio proroga bollo auto fino al 31 luglio;
  • Campania, scadenza tra il 24 marzo e il 31 maggio proroga fino al 30 giugno;
  • Emilia-Romagna, termine ultimo del pagamento spostato fino al 30 giugno per le scadenze comprese tra l’1 marzo e il 30 aprile;
  • Lazio, per scadenze tra il primo marzo e il 31 maggio proroga fino al 30 giugno;
  • Lombardia, bollo in scadenza tra il 1° marzo e il 31 maggio, pagamento prorogato fino al 30 giugno. Inoltre la Regione ha deciso per una riduzione del 15% per i contribuenti che pagano con domiciliazione bancaria;
  • Marche, per bolli in scadenza tra l’8 marzo e il 31 maggio si potrà pagare entro il 31 luglio;
  • Piemonte, scadenze tra il primo marzo e il 31 maggio, proroga al 30 giugno;
  • Toscana, il termine slitta al 30 giugno per le scadenze tra il primo marzo e il 31 maggio;
  • Sicilia, pagamento bollo auto permesso fino al 30 novembre per le scadenze tra l’8 marzo e il 31 ottobre;
  • Veneto, proroga fino al 3 giugno per le scadenze tra l’8 marzo e il 31 maggio.

Alcune Regioni hanno introdotto anche esenzioni e vantaggi per chi possiede un veicolo ecologico. In Lombardia è previsto un contributo di 90 euro per la demolizione di veicoli inquinanti ed esenzione di tre anni dal bollo se si sostituiscono con auto Euro 5 o 6, a benzina o bifuel, ibrida. Bollo ridotto del 50% per le auto ibride, in assenza di rottamazione, quelle a idrogeno sono esenti per sempre. In Toscana i veicoli con motore elettrico godono dell’esenzione per 5 anni, in Valle d’Aosta, le auto ibride e a idrogeno non pagano per i primi 5 anni, le auto elettriche per i primi 8 anni.

In Umbria vige la riduzione del 75% per veicoli elettrici e alimentati a gas, in Liguria l’esenzione per 4 anni se l’auto ibrida è stata immatricolata a partire dal 2016, in Piemonte esenzione totale dal bollo auto per i veicoli elettrici, a metano e Gpl, in Veneto 5 anni di esenzione per i mezzi elettrici e tre per quelli ibridi, nelle Marche le auto ibride non pagano il bollo per 5 anni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Bollo auto 2020: proroghe, esenzioni e sconti Regione per Regione