Auto per neopatentati: cambia tutto

I guidatori inesperti, appena presa la patente, potranno guidare qualsiasi tipologia di auto: grande novità nel Codice della Strada

Come già abbiamo visto alcuni giorni fa, il Decreto Infrastrutture è stato approvato definitivamente, manca solo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Questo significa che presto ogni novità contenuta al suo interno entrerà in vigore in Italia, tra cui anche le modifiche al Codice della Strada.

Di queste, si è molto parlato negli ultimi tempi, soprattutto per quanto riguarda i comportamenti pericolosi da non tenere alla guida, come l’uso dello smartphone mentre si è al volante; si è discusso parecchio anche sulla circolazione dei monopattini elettrici, che doveva, ed infatti è stata, regolamentata con norme più severe. Ma c’è un’altra novità, che cambia tutto per i neopatentati. Dalla metà del mese di novembre infatti una deroga consentirà anche ai guidatori inesperti, freschi di esame di guida, di guidare qualsiasi auto.

Tutti coloro che hanno appena preso la patente B, grazie ad una novità introdotta con un emendamento al Decreto Infrastrutture, non dovranno più rispettare alcuni dei limiti previsti sinora. In particolare, l’articolo 117 comma 2-bis del Codice della Strada verrà rivisto e darà quindi la possibilità ai neopatentati di guidare ogni tipologia di veicolo (consentita ovviamente dalla patente B), senza dover sottostare ai limiti di potenza e di rapporto potenza/peso complessivo (fino ad ora: 55 kW per tonnellata comunque potenza non superiore a 70 kW).

A tutto però c’è un limite, il neopatentato con la nuova deroga potrà davvero guidare ogni auto, anche le più potenti, ma solo ed esclusivamente con al suo fianco un accompagnatore esperto con meno di 65 anni e con patente da almeno 10 anni, equivalente (o superiore) a quella del conducente.

In pratica è stata introdotta un’estensione di quello che già è previsto con il foglio rosa, e questo semplifica le cose. Fino ad oggi un neopatentato, nella scelta della sua prima auto, doveva verificarne sempre il rapporto potenza/peso (che si trova alla pagina 3 del libretto di circolazione o da controllare sul Portale dell’Automobilista). Oggi invece questo vincolo non esiste più, e per i neopatentati rimangono solo i seguenti limiti:

  • 100 km/h di velocità massima in autostrada;
  • 90 km/h sulle strade extraurbane principali;
  • tasso alcolemico pari a 0 e decurtazione del doppio dei punti in caso di infrazioni al Codice della Strada per i primi 3 anni dal conseguimento della patente.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Auto per neopatentati: cambia tutto