Auto a guida autonoma, parte la prima sperimentazione in Italia

È stata rilasciata la prima autorizzazione italiana per provare le auto senza pilota

La prima auto a guida autonoma è arrivata anche sulle strade italiane, dove partirà la prima sperimentazione.

La possibilità di provare questa nuova tecnologia per le vetture che si guidano da sole, senza un pilota, è stata approvata da Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e quindi a breve partirà la sperimentazione delle auto a guida autonoma anche sulle nostre strade pubbliche. La VisLab è l’azienda di Padova incaricata di condurre le verifiche delle auto senza conducente, i test si svolgeranno lungo alcuni tratti specifici di strada che si trovano nelle città di Parma e di Torino.

Il ministro Danilo Toninelli si dichiara molto soddisfatto di aver fatto questo passo avanti anche in Italia e dice: “Questo Ministero guarda al futuro e alle nuove tecnologie per la sicurezza e la serenità di chi viaggia”. VisLab è l’unica realtà che ha presentato la domanda di autorizzazione alla sperimentazione delle auto a guida autonoma sulle strade pubbliche italiane. Il Ministero, in occasione dell’Osservatorio tecnico di supporto per le Smart Road, il 22 marzo scorso, ha espresso il suo parere positivo alla richiesta arrivata dall’azienda e ha quindi dato via libera ai test.

Il veicolo che condurrà le verifiche nelle nostre già citate città è stato controllato e approvato dalla commissione apposita del Ministero, si tratta di uno unico dotato di contrassegno e numero di telaio specifico. Non appena i comuni avviseranno l’utenza allora la sperimentazione delle auto a guida autonoma in Italia avrà inizio, è questione di qualche giorno al massimo. Tutto deve essere realizzato nella maggior sicurezza possibile, per questo il veicolo senza conducente di prova deve rispettare le prescrizioni del gestore delle strade e deve essere in grado di cambiare da guida automatica a manuale se richiesto dal supervisore.

VisLab, che ha ottenuto l’autorizzazione per i test, è una start-up dell’Università di Parma che è stata fondata nel 2010 e acquisita nel 2015 dall’americana Ambarella Inc, multinazionale della Silicon Valley. La società esprime il suo orgoglio con queste parole: “Siamo orgogliosi di annunciare di essere stati autorizzati dal Ministero a condurre la sperimentazione di auto senza pilota sulle strade pubbliche in Italia. Negli ultimi oltre 20 anni i nostri veicoli hanno viaggiato il mondo in modalità autonoma e abbiamo posto alcune delle più importanti pietre miliari globali nella guida autonoma”. Il primo prototipo di VisLab chiamato Braive risale al 2009.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Auto a guida autonoma, parte la prima sperimentazione in Italia