La Vespa è unica, ritrovato dopo 28 anni un esemplare rubato

L’italiana e iconica due ruote conosciuta in tutto il mondo non smette di stupirci

Chi di noi non conosce la Vespa Piaggio, l’iconica due ruote che continua a registrare successi incredibili sul mercato?

Uno scooter conosciuto in tutto il mondo, protagonista di vicende più o meno particolari e uniche, come quella che raccontiamo oggi. La grande scoperta di questi giorni infatti ha quasi dell’incredibile, dopo 28 anni è stato ritrovato un modello di Vespa che era scomparso a causa di un furto. Nel 1991, quello che oggi è un uomo adulto, era un ragazzino a cui piaceva girare a bordo del suo bel Vespino nuovo, che gli venne purtroppo rubato, senza mai essere stata ritrovato e rintracciato dalle Forze dell’Ordine.

O almeno, fino a poco fa la storia era questa. Abbiamo scoperto invece che proprio a distanza di ben 28 anni i Carabinieri di Ostellato e il Nucleo dei Carabinieri Forestali per la Biodiversità di Bosco Mesola, località che si trova nel Ferrarese, sono riusciti a risalire al motorino, denunciando un uomo di 44 anni, italiano, commerciante a incensurato, per la ricettazione della Vespa Piaggio 50 che quasi trent’anni fa fu sottratta a quel ragazzino spensierato.

Oggi il Vespino si presenta completamente rimesso a nuovo ma è lo stesso che venne rubato nel 1991 a Goro all’uomo, coetaneo del ricettatore, che ai tempi era solo un adolescente. La Vespa è stata restaurata ed era poi stata venduta nel mese di maggio dello scorso anno a un cittadino di Ostellato che l’aveva regalata al figlio di 16 anni. Lo stesso, una volta recatosi alla Motorizzazione di Ferrara, si era visto rigettare la re-immatricolazione. Il mezzo infatti, alla verifica del numero di telaio, risultava un oggetto di furto.

La Procura di Ferrara ha così fatto una perquisizione all’indagato nei giorni scorsi. Sono stati sottoposti a sequestro penale due motori da ciclomotore per i quali sono in corso delle verifiche, pare infatti che anche questi pezzi siano oggetti di furto, provenienti da episodi avvenuti in Campania tra il 1995 e il 1999, oltre a vari rifiuti speciali, come ad esempio filtri da motore e fusti pieni di oli esausti, che giacevano accatastati fuori dalla casa dell’indagato. L’uomo è stato accusato di essere appunto il colpevole del furto della Vespa nel 1991, ritrovata oggi dopo 28 anni.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI La Vespa è unica, ritrovato dopo 28 anni un esemplare rubato