Vendetta dell’automobilista: Comune multato per colpa dell’autovelox

Per una volta un Comune è stato multato per colpa dell’autovelox.

La storia incredibile arriva da Adria, comune in provincia di Rovigo, dove la Polizia locale nel 2012 inviò al domicilio di un automobilista l’infrazione per eccesso di velocità rilevata con autovelox ma commettendo due errori.

Il primo errore riguardava la presenza di persone estranee nella foto scattata dall’autovelox: il Codice della privacy vieta nel modo più assoluto di riportare immagini di persone non coinvolte nelle fotografie a corredo di verbali.

L’altro grave errore fu che le foto scattate dall’ autovelox, e generale dagli impianti di sorveglianza, non possono essere più inviate a casa dell’automobilista multato.

L’automobilista polesano multato decise così di vendicarsi e di rivolgersi al Garante per la protezione dei dati personali, contestando l’operato del Comune.

Lo scorso 21 gennaio scorso (dopo 4 anni), lo stesso Garante ha ordinato al Comune di Adria di pagare una somma di 4mila euro a titolo di sanzione amministrativa.

Ora la questione finirà in Tribunale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Vendetta dell’automobilista: Comune multato per colpa dell&#8217...