Veicoli a motore più sicuri, il nuovo regolamento europeo

Un argomento che ha sempre più grande importanza è la sicurezza su strada, per diminuire gli incidenti

In Europa presto tutti i veicoli a motore dovranno essere equipaggiati con nuovi sistemi di sicurezza avanzati.

Si mira a garantire più protezione a tutti gli utenti della strada, soprattutto a ciclisti e pedoni che spesso si trovano coinvolti in incidenti molto gravi e letali. Quindi tutte le auto ma anche i furgoni, gli autobus e i camion dovranno presentare dei dispositivi obbligatori in tutta Europa. Il nuovo regolamento che è stato approvato dal Parlamento infatti con 578 voti favorevoli, 30 contrari e 25 astensioni, sottolinea questo punto saliente. Al Consiglio dei Ministri dell’Unione Europea ora verrà sottoposto il testo per l’approvazione formale che poi entrerà quindi in vigore dopo la pubblicazione ufficiale.

Quello che vedremo è un cambiamento su tutti i nuovi veicoli che, a partire dal mese di maggio del 2022, dovranno essere obbligatoriamente dotati di dispositivi di sicurezza come il sistema avanzato di frenata d’emergenza e l’assistenza intelligente alla velocità. Tutti i nuovi mezzi in circolazione dovranno avere trai i vari dispositivi di ultima generazione, volti ad aumentare la sicurezza a bordo e per tutti gli utenti della strada, l’interfaccia di installazione di sistemi di tipo alcolock e anche dell’avviso della stanchezza del guidatore e della sua disattenzione, oltre all’adattamento intelligente alla velocità.

Altre novità che non potranno più essere degli optional ma dovranno obbligatoriamente essere montate su tutti i mezzi a motore dal 2022 ci sono la segnalazione di arresto di emergenza, il rilevamento della retromarcia, la scatola nera come sistema di registrazioni dei dati di eventi, l’avviso avanzato di distrazione del conducente. Una nota del Parlamento Europeo cita le seguenti parole: “Secondo le stime il sistema di adattamento intelligente della velocità ISA potrebbe ridurre del 20% il numero di vittime sulle strade di tutti i Paesi membri dell’Unione Europea. Nel 2018, secondo i dati preliminari pubblicati dalla Commissione europea, circa 25.100 persone sono morte sulle strade dell’Ue e 135.000 sono rimaste gravemente ferite.” Questi sono solo alcuni dei dati allarmanti che riguardano gli incidenti su strada e le condizioni di sicurezza, ecco il motivo per cui le Case automobilistiche stanno sempre più adottando dispositivi di ultima generazione e l’Unione Europea ha deciso di rendere obbligatori alcuni standard importanti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Veicoli a motore più sicuri, il nuovo regolamento europeo