Usavano Whatsapp per segnalare gli autovelox: ora rischiano grosso

L’autovelox è probabilmente considerato uno dei peggiori nemici degli automobilisti, molti di loro infatti cercano in tutti i modi di contrastare il suo utilizzo.

Un gruppo di persone aveva messo in piedi un vero ‘‘servizio radar” su Whatsapp, che segnalava i controlli degli autovelox della Polizia Locale in gran parte del Bresciano.

Questa trovata, apparentemente innocua, ha creato seri problemi a questo gruppo di automobilisti: le forze dell’ordine sono entrati a casa dei tre amministratori del gruppo per sequestrare i loro smartphone.

I tre uomini sono inoltre stati accusati di interruzione di pubblico servizio, mentre gli altri potrebbero ricevere un accusa di favoreggiamento.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Usavano Whatsapp per segnalare gli autovelox: ora rischiano grosso