Occhio alla truffa del pongo: ecco come funziona

Sono sempre più frequenti le segnalazioni di un raggiro che colpisce gli automobilisti. E’ stata soprannominata ‘truffa del pongo’ ed è stata segnalata in varie parti d’Italia.

ECCO COME FUNZIONA

Supponiamo di essere alla guida della nostra auto, quando accenniamo ad un sorpasso. Superata la vettura davanti a noi, un colpo secco, come se la fiancata fosse stata colpita da una pietra.

Quindi l’automobile che ci si è appena lasciati alle spalle accende le quattro frecce, fa i fari e ci invita ad accostare. La truffa scatta in questo momento.

I criminali si avvicinano spiegando che, in fase di sorpasso, la portiera dell’auto si è aperta e ha urtato, danneggiandola, la vettura che è stata superata. Effettivamente, controllando, sullo sportello si può notare una striscia bianca di una cinquantina di centimetri.

Quella però che sembra la più classica delle "strisciate" è in realtà una semplicissima pallina di pongo scagliata contro la fiancata della macchina. La truffa prosegue con la richiesta di constatazione amichevole, o – peggio ancora – la proposta di un accordo "amichevole" che eviti di passare per l’assicurazione.

 
MOTORI Occhio alla truffa del pongo: ecco come funziona