‘Mandrakata’ all’indiana: noleggia l’auto, la vende e la ruba

Un 'intraprendente' ragazzo indiano escogita truffa ma , al secondo tentativo, gli va male

Chi non ricorda il mitico “Febbre da cavallo”, il film con Gigi Proietti e Enrico Montesano dove alcuni simpatici furfanti cercavano ogni trucco per fare soldi da scommettere poi sui cavalli? Ecco, a provare una ‘mandrakata’ automobilistica (senza successiva scommessa ippica) è stato un ragazzo indiano di 28 anni di Nuova Dehli, Kumar, figlio di un capitano dell’esercito indiano in pensione, che alcuni mesi fa ha visto bene di fare un po’ contanti con una truffa ‘a quattro ruote’.

Kumar ha prima ha preso a noleggio un’auto che teneva d’occhio da tempo, una Mahindra XUV500, ne ha falsificato i documenti e l’ha poi messa online, riuscendo a venderla in breve tempo. Una volta chiuda la vendita, Kumar ha sfruttato il GPS e una copia della chiave per andare a recuperare l’auto e rubarla.

Quindi, il 28enne ha riportato la vettura all’autonoleggio, chiudendo il cerchio. Per l’acquirente, invece, non c’è stato niente da fare, visto che i documenti in suo possesso erano falsi.

Soddisfatto della buona riuscita della ‘truffa’, Kumar c’ha riprovato ma il secondo acquirente, insospettito, ha chiamato la polizia, che ha verificato come i dati della macchina in vendita fossero gli stessi di un’auto risultata rubata tempo prima e appartenente ad un’altra persona.

Colto in flagrante, il giovane indiano ha confessato, spiegando che stava cercando di mettere insieme soldi per evitare il fallimento della sua impresa, una spa a Faridabad. Forse avrebbe fatto meglio a darsi all’ippica. Nel senso delle scommesse, ovviamente.

MOTORI ‘Mandrakata’ all’indiana: noleggia l’auto, la ...