Trasporto merci su gomma: la rivoluzione delle Smart Road

Il nuovo progetto Smart Road Anas renderà le autostrade più fruibili e sicure anche per i camion

Il trasporto merci su gomma si trova in una fase cruciale: servono delle soluzioni innovative per ottimizzare il traffico e la sicurezza di tir ed autoarticolati.

è in questo contesto che entra in gioco un progetto di cui abbiamo già parlato, Smart Road, che ha un contenuto innovativo molto elevato. L’obiettivo infatti è quello di trasformare, per la prima volta nel settore stradale, tutte le infrastrutture dedicate agli automobilisti, in modo da offrire un viaggio ancora più confortevole e sicuro. Chiaramente il progetto ha mosso l’interesse da parte dei soggetti del mercato dei trasporti, tra cui anche Scania, che è leader nel settore, e che quindi dimostra anche il valore della Smart Road Anas per i servizi alla logistica.

Infatti, grazie a queste nuove tecnologie, le informazioni generate dai veicoli Scania saranno integrate con quelle provenienti dalle infrastrutture di ultima generazione, tra queste ad esempio la segnalazione delle anomalie, i livelli delle emissioni, o ancora le modalità di utilizzo dei mezzi. L’Autostrada del Mediterraneo, la A2, è la prima che usufruirà di questi nuovi strumenti e dispositivi all’avanguardia. Si prevede già di inserire, o almeno iniziare a studiarne la fattibilità, hot spot wi-fi sia per il flusso di dati da e verso la piattaforma di Scania che per lo scambio diretto delle informazioni con il veicolo stesso, quello che oggi sfrutta le comuni reti 3G.

Scania One e Smart Road Anas vogliono riuscire nell’impresa di poter dare supporto a chiunque si trovi alla guida di veicoli per il trasporto merci e anche di chi li gestisce, integrando ed elaborando i dati forniti da differenti stakeholders, per garantire una fruizione delle infrastrutture all’ennesima potenza e una sicurezza ai massimi livelli. Questo porterebbe ad un incremento della produttività del trasporto e ridurre in contemporanea anche l’impatto ambientale.

Le strade con la tecnologia Smart Road saranno dotate di wireless di ultima generazione che permetteranno appunto all’autostrada stessa di comunicare con l’utente alla guida e anche con il veicolo, questo importante progetto sta ad indicare il passaggio tra le strade classiche e quelle iper tecnologiche, ma è solo l’inizio.

Scania segna quindi la sua parternship con Anas, parlando dell’importanza di questa collaborazione come un passo fondamentale verso il futuro della mobilità. Questi accordi strategici, in generale, sono fondamentali per riuscire a creare un sistema di trasporto più sostenibile e sicuro, sviluppando le Smart Road e andando avanti con questo progetto.

MOTORI Trasporto merci su gomma: la rivoluzione delle Smart Road