Toyota, nuove misure di sicurezza e stop alla produzione

La pandemia sta colpendo tutto il mondo e anche Toyota prende decisioni per fronteggiare l’emergenza

L’emergenza Coronavirus, come ormai ben tutti sappiamo, sta colpendo l’Italia in maniera davvero disastrosa e man mano purtroppo si sta diffondendo anche negli altri Paesi d’Europa e in tutto il mondo, per questo motivo oggi le misure restrittive sono più severe.

Abbiamo assistito infatti alla chiusura della maggior parte degli esercizi commerciali, dei bar e dei ristoranti. Abbiamo parlato delle officine meccaniche e dei gommisti, che restano aperti per le urgenze, per tutelare e supportare chi comunque, anche in questo periodo, deve continuare a lavorare. Nei giorni scorsi abbiamo visto anche le nuove misure per quanto riguarda la revisione, l’Rc Auto, il pagamento del bollo.

Inoltre ogni giorno vediamo nuove fabbriche che chiudono i battenti e decidono di interrompere momentaneamente la produzione, lo ha fatto FCA, lo hanno fatto Lamborghini e Ferrari, il Gruppo francese PSA, Volkswagen, e oggi anche Toyota prende la sua decisione e quindi sospende la produzione all’interno degli stabilimenti in Europa. Le società del gruppo giapponese hanno attuato una serie di misure che rispettano le raccomandazioni delle autorità sanitarie e che supportano gli sforzi per prevenire o rallentare la diffusione del Coronavirus.

Tra queste ad esempio ci sono la sanificazione, le maggiori forme di igiene, l’informazione ai dipendenti e ai vari collaboratori, l’utilizzo dello smart working per il personale d’ufficio, la riduzione degli spostamenti e le restrizioni a viaggi di lavoro, eventi o riunioni, l’aumento delle distanze tra le persone.

La sospensione dei lavori nelle fabbriche di Toyota parte da oggi e fino a nuovo avviso. Gli stabilimenti coinvolti sono Toyota Motor Manufacturing France (TMMF) a Onnaing (Francia), Toyota Motor Manufacturing UK (TMUK) a Burnaston e Deeside (Regno Unito), Toyota Peugeot Citroen Automobiles (TPCA) a Kolin (Repubblica Ceca), Toyota Motor Manufacturing Poland (TMMP) a Walbrzych e Jelcz-Laskowice (Polonia) e Toyota Motor Manufacturing Turkey (TMMT) a Sakarya (in Turchia). Le attività di vendita e assistenza verranno valutate nei prossimi giorni, tutto dipende dalla situazione di ogni Paese o regione. I concessionari rimangono raggiungibili tramite mezzi elettronici di comunicazione e telefonicamente.

Anche Toyota quindi dà il suo contributo per rallentare la diffusione del virus e proteggere la salute di clienti, dipendenti e collaboratori. Tutti i saloni di vendita sono chiusi, ma raggiungibili online o al telefono. Le organizzazioni di Toyota e Lexus in Italia rimangono operative per l’assistenza clienti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Toyota, nuove misure di sicurezza e stop alla produzione