Stragi del sabato sera in Italia: troppi gli ubriachi al volante

Le rilevazioni di Carabinieri e Polizia evidenziano una tendenza a correre troppo mentre si è in strada

Gli italiani hanno un problema con l’alcool, soprattutto se poi devono mettersi alla guida. E poi hanno una passione irrefrenabile per l’alta velocità, anche in strade dove il limite non lo consentirebbe. E’ quanto emerge dai dati diffusi dall’Arma dei Carabinieri e della Polizia Stradale e riferiti agli incidenti stradali e ai rilievi delle pattuglie in strada ogni giorno del 2019.

Dal 1 gennaio al 15 dicembre, gli uomini dell’Arma e quelli della Stradale hanno effettuato 3 milioni 859.538 pattuglie di vigilanza sulle strade e arterie del nostro Paese: una media di quasi 11mila ogni giorno, che ha consentito di contestare milioni di infrazioni al Codice della Strada. Nel corso di questi 12 mesi (11 e mezzo, a voler essere precisi) sono state elevate 2 milioni 376.484 sanzioni, ritirate 61.322 patenti di guida e 74.087 carte di circolazione. In totale, sono stati decurtati oltre 3 milioni e mezzo di punti dalla patente.

Sul fronte della guida in stato di ebrezza derivante dal consumo di alcolici, Carabinieri e uomini della Polizia Stradale hanno effettuato 1 milione 264 mila controlli circa con l’etilometro. Da queste verifiche è emerso che 23.800 persone si sono messe alla guida nonostante avessero alzato troppo il gomito nel corso della giornata, un dato in crescita del 2,2% rispetto ai dati del 2018.

Delle oltre 2 milioni di sanzioni totali elevate, 685.778 sono state fatte per superamento dei limiti di velocità. Di queste, la quasi totalità è stata rilevata dagli uomini della Polizia Stradale su 1.000 chilometri di rete autostradale. Un vero e proprio boom, rispetto al 2018: le sanzioni per eccesso di velocità sono cresciute del 35,7%, con i tutor che hanno rilevato oltre 300 mila veicoli oltre i limiti di velocità.

Migliorano i dati per quel che riguarda le stragi del sabato sera. Calano il numero dei sinistri rilevati nel corso dei week end, che passano dai 159 dello scorso anno ai 148 rilevati nel corso dei dodici mesi del 2019. In calo anche il numero di decessi causati da incidenti di venerdì, sabato e domenica sera: le vittime totali sono state 178. Dimostrano la propria efficacia, dunque, sia i controlli stradali sia le campagne di sensibilizzazione sul tema, che ora dovranno focalizzare la propria attenzione sui rischi legati agli eccessi di velocità mentre si è alla guida.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Stragi del sabato sera in Italia: troppi gli ubriachi al volante