Arriva la stangata per chi parcheggia male l’auto

Approvato il nuovo decreto Infrastrutture da parte del Consigli dei Ministri, le novità sui parcheggi

Il nuovo decreto introduce un adeguamento delle regole ai cambiamenti della società nel Codice della Strada e oltretutto contiene differenti articoli sulla tematica della sicurezza dei trasporti, la facilitazione degli investimenti del PNRR e la riorganizzazione del MIMS, il nuovo Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili.

Sono previste delle novità importanti in materia di parcheggi. Innanzitutto, se un disabile trova il ‘suo’ posto auto occupato, allora potrà parcheggiare la sua vettura sulle linee blu senza pagare. In questo modo praticamente diventa nazionale una norma che è già stata attuata da molti Comuni italiani. Sono state create inoltre le aree riservate alle donne in gravidanza e alle famiglie che hanno bambini minori di 2 anni, che dovranno chiedere un permesso al Comune per l’utilizzo (stalli rosa); lo stesso vale per auto elettriche, autobus scolastici e veicoli per lo scarico di merci. Aumenteranno gli importi delle multe per chi occuperà queste aree senza averne diritto o senza aver ottenuto il permesso.

Al momento ancora nessuna novità sui monopattini nonostante, come abbiamo visto più volte, la questione è molto delicata, il numero degli incidenti è aumentato e quindi serve una regolamentazione seria. È in programma per martedì prossimo un confronto con le società di sharing.

È stato prorogato per fine dicembre il termine per i piani economici delle società concessionarie autostradali e sono stati pianificati investimenti per 2 milioni di euro, che serviranno per incrementare la capacità dei collegamenti sullo Stretto di Messina. Nuova riforma inoltre per l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle infrastrutture stradali e autostradali, al Ministero sono in arrivo inoltre dei tecnologi e dei ricercatori che avranno il compito di potenziare la ricerca in ambito della mobilità sostenibile e dell’innovazione tecnologica. Professionisti che lavoreranno al Cismi, un apposito Centro per queste questioni.

Ma torniamo ai parcheggi, una delle più grandi novità è rappresentata dai cosiddetti stalli rosa, per le donne incinta e i genitori con figli minori di 2 anni. Entrano a far parte del Codice della Strada e portano ad un aumento dell’importo delle multe per i trasgressori che li occuperanno senza autorizzazione. Sanzioni che saranno più alte anche per chi lascerà la sua auto in altri parcheggi riservati senza averne il permesso (come i posti per disabili, la nuova multa andrà da un minimo di 168 a un massimo di 672 euro). Aumentano le multe anche per chi sosta nelle aree pedonali urbane.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Arriva la stangata per chi parcheggia male l’auto