Spostamenti in zona bianca: cosa cambia in auto e moto

Quante persone possono salire in auto e dove si può andare, tutti i cambiamenti nella fascia di minor rischio in vigore da ieri in più di metà Italia

È arrivata ieri la zona bianca per altre 6 regioni: Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia Romagna e Provincia di Trento che rimarranno tali fino a fine mese. Inoltre, da lunedì 21 giugno altre regioni potranno dire addio alle limitazioni della zona gialla. Tra pochi giorni, quindi, tutta l’Italia sarà in fascia bianca tuttavia questo cambiamento non significherà un “liberi tutti”.

Con l’avvento della zona gialla e poi con quella bianca, gli automobilisti hanno visto la diminuzione delle restrizioni a livello di spostamenti. Sarà quindi possibile raggiungere qualsiasi luogo del territorio italiano.

Rimane attivo il coprifuoco nella fascia gialla, con il divieto di uscire di casa da mezzanotte fino alle 5 del mattino, tranne in casi di estrema necessità o lavoro. Quindi se siamo in zona bianca e vogliamo spostarci nella gialla, dobbiamo ricordare gli orari del blocco.

Quante persone possono viaggiare in auto nella zona bianca? Il limite rimane al solo guidatore davanti e al massimo due persone sedute nei sedili posteriori. Tutti devono obbligatoriamente indossare la mascherina.

Possiamo verificare sul libretto di circolazione (controllando prima dove si trova) per quanti passeggeri è omologata l’auto. Per un’auto con 5 posti potranno salire a bordo 3 persone, guidatore compreso. Invece per una macchina più grande, da 7 posti, l’ultima fila potrà essere occupata da altre due persone, quindi un totale di 5.

Tuttavia se ci sono familiari conviventi il limite numerico cade e non c’è necessità di usare i dispositivi di sicurezza. Attraverso l’autocertificazione le forze dell’ordine verificheranno se si fa parte dello stesso nucleo familiare. Non è necessario portare con sé l’autocertificazione che andrà mostrata solo se richiesta.

In vista dell’estate 2021, gli italiani dovranno quindi organizzarsi in quanto la maggior parte di loro viaggerà in auto, preferendo i confini nazionali per escludere contagi o limitazioni. Infatti, come per le ferie estive del 2020, i vacanzieri stanno preferendo le partenze in automobile, pullman o camper anche se arrivano dei segnali di crescita per quanto riguarda il trasporto aereo e marittimo.

Le zone bianche aggiornate dal 14 giugno 2021: Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Umbria, Veneto, Provincia di Trento.

Le zone gialle fino al 19 giugno 2021: Basilicata, Calabria, Campania, Marche, Sicilia, Toscana, Valle d’Aosta, Provincia di Bolzano.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Spostamenti in zona bianca: cosa cambia in auto e moto