Spostamenti a Natale e Capodanno: in arrivo la deroga

Sembra cambiare tutto per i giorni delle festività, forse le famiglie si potranno riunire anche nei Comuni differenti

Passo indietro su una delle norme più contestate del periodo, il divieto di spostarsi nelle giornate di Natale, Santo Stefano e Capodanno. Tante le proteste infatti da parte di coloro che non avrebbero potuto riunirsi con la propria famiglia il 25 e 26 dicembre e il 1° gennaio, perché residenti in Comuni differenti.

Sui dettagli ancora non sappiamo nulla, manca l’ufficialità dell’informazione, ma per il momento pare che ci si potrà spostare. I Ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza ci tengono a sottolineare comunque che “la deroga non deve trasformarsi in un via libera generalizzato” e insistono sulla necessità di “non sprecare quanto fatto finora, per non rischiare che le prossime settimane ci riportino a quanto accaduto durante l’estate con l’impennata di contagi da Covid-19”.

In ogni caso, nonostante le ordinanze restrittive, oggi si valutano varie ipotesi per permettere alle famiglie italiane di trascorrere insieme i giorni di festa, sempre cercando di mantenere alta la guardia. La presidente del Senato Elisabetta Casellati ha convocato per lunedì prossimo la conferenza dei capigruppo, si discuterà quindi in aula il 16 dicembre la mozione del centrodestra per l’abolizione della norma. Il presidente del Consiglio si è convinto a revocare il divieto dopo le divisioni all’interno del Governo stesso, le pressioni ricevute dall’opposizione e da sindaci e governatori. Questi i motivi per cui viene presentato al Parlamento un provvedimento di modifica al decreto già in discussione, che regola gli spostamenti fino al 15 gennaio 2021, come riportato dal Corriere.

In questo momento si cerca la strada più veloce, anche se è importante che non diventi il contenitore per altre misure di allentamento; gli uffici legislativi di palazzo Chigi e dei vari Ministeri sono al lavoro per questo. Come abbiamo visto, il decreto entrato in vigore il 4 dicembre prevede il divieto di spostamento tra Comuni il 25 e il 26 dicembre e il 1° gennaio 2021, con la sola possibilità di rientro a domicilio, abitazione o residenza per chi si è mosso prima di queste date.

In questi giorni è stata richiesta almeno una deroga all’interno del territorio provinciale. Molto probabilmente la modifica arriverà, ma attenzione perché gli spostamenti tra le Regioni (anche in zona gialla) restano vietati. Al momento si pensa a un emendamento al decreto sul Natale o a quello sui ristori, che potrebbe essere presentato dalla maggioranza entro lunedì.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Spostamenti a Natale e Capodanno: in arrivo la deroga