Sospesi gli alcol test, si rischia di contrarre il Coronavirus

Le autorità hanno sospeso i controlli da parte delle Forze dell’Ordine perché potrebbero essere pericolosi

Nelle ultime ore non si parla d’altro, il Coronavirus. Ormai lo abbiamo sentito nominare in tutte le salse e la situazione purtroppo non è delle più floree, ci sono delle zone del Nord Italia in quarantena, scuole e luoghi di aggregazione chiusi in tutta la Lombardia.

Si tratta di provvedimenti straordinari per limitare il contagio, un nuovo decreto legge con le misure di contenimento dell’epidemia nelle aree focolaio della Lombardia e del Veneto. Le restrizioni sono davvero numerose e forti, ma sensate, e riguardano anche la circolazione dei mezzi e lo spostamento delle persone. Vediamo però l’applicazione di questi limiti anche in altri ambiti.

Un esempio è quello degli alcol test, che sono stati sospesi in Lombardia. Una nota integrale della Polstrada di Varese infatti dispone, in ambito dell’emergenza Coronavirus, “a seguito dei recenti contagi in regione Lombardia, la sospensione di tutti gli accertamenti correlati all’uso delle apparecchiature etilometriche e per sostanze psicotrope. […] E che le pattuglie d’istituto siano esclusivamente di viabilità limitando il più possibile il contatto con l’utenza”. Il provvedimento potrebbe essere adottato presto anche da altre Regioni d’Italia. Chiaramente questo non significa che non bisogna prestare attenzione e avere comportamenti errati e compromettenti alla guida, ma sottolinea quanto sia grave la situazione. Continuate ad essere corretti e prudenti al volante.

Le Forze di Polizia in questi giorni dovranno seguire un particolare un vademecum che è stato rilasciato dal Ministero dell’Interno e che serve per diminuire il pericolo di eventuali contagi di Coronavirus. In particolare è necessario che la Polizia Stradale e Ferroviaria, durante i soliti controlli del territorio, operino con eventuali soggetti non immediatamente identificabili provvisti di maschere facciali e guanti, per evitare possibili contagi.

Per quanto riguarda la circolazione invece ci sono delle aree che sono state limitate particolarmente. Si tratta della zona del focolaio in Lombardia, dove è vietato lo stop alle fermate dei treni che si trovano all’interno dei confini dell’area più pericolosa, si tratta dei comuni di Codogno, Maleo e Casalpusterlengo. Anche le biglietterie rimarranno chiuse. Come abbiamo detto, sono state chiuse anche tutte le scuole e le università, oltre alle biblioteche, ai teatri, ai cinema, ai bar dopo le 18. Il provvedimento rimarrà in vigore fino a che le Autorità daranno una nuova comunicazione. Quindi non ci resta che attendere.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Sospesi gli alcol test, si rischia di contrarre il Coronavirus