Scooter a tre ruote: via libera in Autostrada

I produttori di veicoli a tre ruote possono festeggiare, la Polizia Stradale ha emanato una nuova importante circolare

A Eicma 2019 in questi giorni abbiamo la possibilità di vedere diversi veicoli a tre e quattro ruote omologati come L5e. Tutti i loro produttori, e ovviamente anche i clienti che li acquistano, oggi possono festeggiare grazie ad una nuova circolare emanata dalla Polizia Stradale.

La stessa contiene una regola fondamentale, introduce infatti l’autorizzazione di circolazione di questa tipologia di veicoli anche sulle autostrade e sulle tangenziali. Questo provvedimento in realtà era atteso ormai da moltissimi anni, finalmente arriva e riesce a mettere rimedio a questa falla grave presente nel Codice della Strada. Infatti, fino ad oggi, questi veicoli a tre o quattro ruote (tutti mezzi con omologazione europea L5e) non erano nemmeno considerati.

L’arrivo sul mercato di questa tipologia di mezzi infatti non era mai stato accolto minimamente dagli strumenti normativi, che ancora erano rimasti al concetto di motocarrozzetta come veicoli a tre ruote, un po’ antico ormai oggi, visto che questi mezzi stanno prendendo il sopravvento. Avevamo già visto infatti ad esempio la Yamaha Niken con uno straordinario Valentino Rossi in sella.

L’ambasciatore di Yamaha, il brand che fa parte della sua vita e della sua vittoriosa carriera, ha parlato del nuovo modello della Casa, ritenendosi soddisfatto e orgoglioso di aver provato la rivoluzione che ci fa capire quanto Yamaha, come lui, non si fermi mai. Il pilota ha definito la Niken un vero animale, la rivoluzione nelle modalità di guida, che offre sensazioni uniche, capace di disegnare le curve più pericolose con una confidenza senza eguali. Appare strana anche a Valentino che, però, dopo averla guidata, ha dichiarato di aver provato un incredibile feeling con l’anteriore, che permette di raggiungere veramente performance estreme anche in condizioni difficili e sempre in sicurezza.

Nonostante questo e anche gli oggettivi standard di stabilità e sicurezza che questi mezzi garantiscono, la loro circolazione era vietata sulle strade a pedaggio. Infatti è capitato a molti utenti di essere stati beccati a circolare su autostrade o tangenziali con questi veicoli e di essere stati multati.

Un altro veicolo a tre ruote lo abbiamo appena visto a Eicma 2019, e sempre di Yamaha, che infatti è tra i leader della tecnologia delle motociclette a 3 ruote. Si tratta del nuovo Tricity 300, un modello multi-wheel premium che entra in un segmento molto importante del mercato europeo.

Moto con motore Blue Core e sistema di sterzo Leaning Multi Wheel specifico. Le due ruote anteriori si piegano e offrono una guida istintiva e ottimale nelle curve, mentre la trazione offerta dalle due ruote anteriori è senza dubbio eccellente e rafforza la sensazione di stabilità, su qualsiasi tipologia di fondo. Tricity 300 può essere guidato, nell’ambito del territorio nazionale, anche dai possessori di patente B che abbiano compiuto 21 anni di età.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Scooter a tre ruote: via libera in Autostrada