Schermo touch in auto, la sentenza ne vieta l’utilizzo alla guida

Un incidente in Germania apre il caso, questa tecnologia distrae il conducente mentre guida

Parliamo di un caso che si è aperto di conseguenze ad un sinistro stradale, fortunatamente non troppo grave, provocato da un conducente tedesco alla guida della propria auto, mentre accendeva i tergicristalli con i comandi digitali.

L’uomo stava usando lo schermo touch per attivare questa funzione e si è distratto dalla guida, perdendo completamente il controllo della sua macchina, una Tesla completamente digitalizzata. Il Tribunale tedesco ha aperto il caso appunto e si è pronunciato dicendo “No all’utilizzo dei pannelli elettronici mentre si guida”, in effetti possono essere molto pericolosi. Il guidatore in oggetto si è scontrato con un muretto e degli alberi, ma sarebbe potuta andare peggio.

Come ben sappiamo, oggi ormai su tutte le auto di nuova generazione è presente il touchscreen, che consente a guidatore e passeggeri di fare qualsiasi cosa. L’automobilista tedesco che ha provocato il sinistro era alla guida della sua Tesla Model 3 (auto presente anche in Italia dallo scorso anno) quando gli è bastato un solo secondo di distrazione per perdere il controllo. Fortunatamente nessuna vittima né feriti, però sono scattate le indagini e quindi un processo con tanto di multa.

Il tribunale di Karlsruhe che ha giudicato la vicenda si è pronunciato dicendo che in Germania non valgono scuse, le norme non consentono di usare lo schermo touch mentre si guida. L’automobilista ha preso una multa di 200 euro, la sua patente è stata sospesa per 30 giorni, e deve pagare anche i danni materiali, oltre alla bocciatura nei due gradi di giudizio. Oggi tutte le auto hanno di serie lo schermo tattile, quindi se questa decisione dovesse essere presa in considerazione in ogni Paese, sarebbe un vero caos.

Il giudice ha stabilito che l’utilizzo degli schermi mentre si è in viaggio è illegale e rappresenta un grave pericolo per tutti gli utenti della strada. In questo incidente, il guidatore stava regolando la velocità dei tergicristalli dell’auto. Visto che l’operazione non è fattibile con un solo clic e una rapida occhiata, viene considerata distrazione e conseguente incidente per colpa. “Il conducente dell’autoveicolo può usare il touchscreen solo sotto le condizioni del regolamento tedesco, indipendentemente dallo scopo perseguito dal conducente dell’autoveicolo con il suo funzionamento”, questa la decisione del Tribunale. Ha aggravato la posizione dell’automobilista tedesco anche il fatto che sulla sua auto c’è un controllo analogico a rotazione per la velocità del tergicristallo, quindi avrebbe potuto usare quello.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Schermo touch in auto, la sentenza ne vieta l’utilizzo alla guid...