Salone dell’Auto a Monaco, primissimo appuntamento dopo il Covid

L’evento si aprirà ufficialmente il prossimo 7 settembre e segna finalmente l’inizio di un cambiamento atteso

Attendevamo la nuova ripartenza ormai da un anno e mezzo, da quando siamo stati costretti a restare in casa a causa della pandemia di Coronavirus, che ha dato il via alla chiusura totale di ogni attività, al lockdown e all’annullamento di ogni tipologia di evento.

Anche tutte le manifestazioni del settore auto erano state cancellate, a partire dal Salone di Ginevra, che si sarebbe dovuto tenere a marzo 2020 e che, all’ultimo momento, ha dovuto cedere alle direttive che miravano ovviamente al contenimento dei contagi da Covid-19 (ma tornerà nel 2022, abbiamo già le date). Finalmente tornano le manifestazioni e a settembre aprirà il primo Salone dell’Auto in Europa dopo la pandemia.

Oltretutto si tratta del debutto dello IAA Mobility a Monaco, dopo che per anni e anni si è tenuto a Francoforte. In effetti, l’evento legato al settore automotive più famoso in Germania è stato organizzato appunto dal 1951 al 2019 proprio in quella città, da parte dell’Associazione Industria Automobilistica (VDA).

La prima edizione è stata organizzata invece nel 1897 all’Hotel Bristol di Berlino, le auto esposte erano solo 8. Da quel momento, come si suol dire, ‘ne è passata di acqua sotto i ponti’. La presidentessa della VDA, Hildegard Müller, oggi dichiara: “IAA 2021 darà molto spazio ai temi della protezione del clima e della sostenibilità con sistemi propulsivi puliti ed economici oltre a veicoli di ultima generazione, con un mix completo di mobilità tra auto, e-bike, e-scooter e l’integrazione del trasporto pubblico locale”.

I tre pilastri del nuovo concept per l’evento sono innanzitutto il Summit, nucleo tecnico, punto d’incontro del comparto, che si trova alla fiera di Monaco, per tutti gli addetti ai lavori e i top manager dell’industria della mobilità. Ci saranno presentazioni, eventi stampa e conferenze solo per esperti del settore, in completa assenza del pubblico non specializzato. Altro punto focale è la Blue Lane, strada riservata tra la Fiera e il Centro Città, pensate per dare l’opportunità di toccare con mano la mobilità sostenibile. Addetti ai lavori e visitatori potranno provare quelli che sono i modelli elettrificati, a basse e zero emissioni.

E infine il tanto ambito Open space, pensato per tutti i visitatori. Ci saranno dialoghi su innovazioni e prodotti specifici, spazio anche all’arte, alla gastronomia e alla cultura. Il Salone dell’Auto per la prima volta a Monaco durerà sei giorni e inizierà il 7 settembre. Ricordiamo che, come molti altri eventi legati al comparto automotive, anche in questo caso l’edizione 2019 aveva registrato un gran calo nel numero dei visitatori. Vediamo se l’entusiasmo e la voglia di ripartire cambieranno invece le sorti del primo Salone auto europeo dopo il Covid.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Salone dell’Auto a Monaco, primissimo appuntamento dopo il Covid