Revoca del telepass gratuito alle ambulanze: è polemica

Una decisione che lascia a bocca aperta e che sta scatenando diverse polemiche sul web. Dal gennaio 2015 infatti la Società Autostrade ha revocato il telepass gratuito ai mezzi di soccorso che attraversano la rete autostradale (tranne quelli della Croc

Una decisione che lascia a bocca aperta e che sta scatenando diverse polemiche sul web.

Dal gennaio 2015 infatti la Società Autostrade ha revocato il telepass gratuito ai mezzi di soccorso che attraversano la rete autostradale (tranne quelli della Croce Rossa).

Il telepass è gratis solo nei casi di grave emergenza. I veicoli che devono trasportare all’ospedale più vicino un paziente, o altri beni di prima necessità per la  cura, devono mettersi in fila al casello insieme ad automobili.

Per le associazioni di volontariato Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze)  la nota dolente è rappresentata dalla piattaforma web in cui deve essere specificata se la prestazione è avvenuta in modalità del tutto gratuita e se è per fini istituzionali. Infine nella piattaforma web deve essere specificata la corrispondenza tra Apparato Telepass e veicolo.

"Siamo di fronte ad una situazione paradossale: le ambulanze che trasportano pazienti in fin di vita a volte sono costrette ad aspettare fino a due minuti che qualcuno della Società Autostrade alzi la sbarra per superare il casello. I mezzi per il trasporto socio-sanitario invece restano anche quindici minuti in fila per pagare il pedaggio. Se le cose non cambieranno velocemente faremo una maxi manifestazione nazionale per denunciare quanto sta accadendo", spiega Fabrizio Pregliasco presidente Anpas.

"Chiederemo alla Società Autostrade, nel nome di una positiva collaborazione, di rendere più snella la modalità di autocertificazione, nella piattaforma web, del transito per quei veicoli per i quali è prevista l’esenzione" ha dichiarato il viceministro delle Infrastrutture e dei trasporti Riccardo Nencini. Questo quanto dichiarato a fine febbraio ma al momento non c’è ancora una soluzione definitiva.

 
MOTORI Revoca del telepass gratuito alle ambulanze: è polemica