Renzi: “Salerno-Reggio Calabria, prima estate senza cantieri”. Ma è polemica

Il premier annuncia il completamento della Salerno-Reggio Calabria entro il 22 dicembre

La Salerno-Reggio Calabria rappresenta da anni uno degli esempi negativi del sistema autostradale e dell’inefficienza e corruzione italiana. ‘Nata’ nel 1966, per cinquant’anni questo tratto dell’A3 è stato caratterizzato da una serie infinita di cantieri e ritardi che l’hanno resa una sorta di tela di Penelope impossibile da completare.

Almeno fino ad ora, perché martedì è stato inaugurato il Viadotto Italia, con relativa apertura del nuovo tratto tra Laino Borgo e Campotenese. Così ora la A3 è praticamente tutta percorribile senza senza deviazioni o cantieri. Per completarla definitivamente manca solo la realizzazione della galleria “Laria” di circa 600 metri, opera che dovrebbe essere consegnata entro la fine dell’anno.

All’inaugurazione del tratto ha partecipato anche il presidente del Consiglio, Matteo Renzi. “La storia la conoscete. Sfidai le aziende a finire la Salerno Reggio Calabria il 22 dicembre 2016. I giornalisti stranieri risero sonoramente alla notizia. E io replicai: adesso la finirete di ridere dell’Italia – ha commentato il Presidente del Consiglio in suo post su Facebook – Vale in occasione dei consigli europei, per l’Expo, per la Salerno Reggio Calabria: basta ridere dell’Italia – Oggi sono tornato sulla Salerno Reggio Calabria. Perché da oggi è tutta a 4 corsie, per la prima volta nella sua storia. Mancano ancora 800 metri di gallerie: lì c’è un restringimento. Ma il 22 dicembre sarà ufficialmente inaugurata”.

“La Salerno Reggio Calabria è un simbolo. Come l’Expo, come la Variante di Valico, come il Jobs Act. E i gufi a dire “non ce la faranno mai”. Ma poi gli italiani dimostrano spesso che invece sì, possiamo farcela. C’è un’Italia che vede le difficoltà, non le nega. Ma fa di tutto per superarle. Perché l’Italia è più grande dei suoi problemi. Questa Italia oggi mette un altro tassello nel mosaico del cambiamento. È davvero ‪#‎lavoltabuona‬”, ha aggiunto Renzi.

Il post del presidente del Consiglio ha attirato migliaia di commenti, compresi quelli negativi, in particolare di chi ha sottolineato come in realtà ci siano ancora tratti dell’autostrada che devono essere ancora cantierizzati, con svincoli e gallerie da sistemare e tratti da ammodernare.

Non a caso l’ANAS, competente per il tratto Salerno-Reggio Calabria, ha fatto sapere che dopo la sosta estiva, a settembre riprenderanno “le attività di cantiere per i lavori di rifinitura e di nuova pavimentazione“. Lavori dunque momentaneamente interrotti ma non conclusi: evidentemente bisognerebbe intendersi sul concetto di ‘finito’.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Renzi: “Salerno-Reggio Calabria, prima estate senza cantieri&#82...