Renault, tutte le auto avranno un limite di velocità

La Casa è pronta per una nuova svolta green, lo assicura proprio il CEO Luca de Meo

Renault è pronta al grande cambiamento; la Casa di Losanga, secondo quanto dichiarato dal CEO Luca de Meo, partirà presto per una nuova strada, limitando “la velocità dei veicoli, che non supereranno più i 180 km/h”. Ormai la notizia è ufficiale.

Non è la prima volta che nel settore auto assistiamo a una proposta di questo tipo, infatti prima di Renault c’era stata un’altra Casa che nel mese di marzo di due anni fa, nel 2019, aveva annunciato di voler prendere questa decisione. Non lo ricordate? Era il marchio premium Volvo Cars. Renault oggi si vuole rilanciare su un mercato che ha subito pesantemente la crisi, gli effetti della pandemia di Coronavirus dallo scorso anno, lo sappiamo bene. E vuole rinascere anche passando attraverso una nuova attenzione rivolta alle tematiche sociali e di salvaguardia dell’ambiente.

Sostenibilità è la parola chiave, non solo per quanto riguarda la produzione di auto, ma anche per vari aspetti legati al lavoro. Uno dei pilastri fondamentali per il futuro diventa infatti la sicurezza, sia di chi acquista le vetture di nuova produzione, sia di chi le realizza in stabilimento.

Un altro grande obiettivo di Renault infatti è la riduzione del numero di incidenti stradali. Ecco perché attraverso il Safety Score “analizzerà i dati relativi alla guida, grazie ai sensori posizionati sul veicolo per incentivare una guida più sicura” e con il Safety Coach informerà “i conducenti in tempo reale dei potenziali rischi sul percorso e segnalerà i luoghi che più esposti al verificarsi di incidenti”. Infine il Safe Guardian rallenterà e porterà le auto “in una condizione di sicurezza”.

Le auto di Renault avranno una velocità limitata

Renault, le auto avranno una velocità limitata a 180 km/h

Renault ha creato anche il Fireman Access, in grado di agevolare gli interventi in caso di incendi alle batterie. Purtroppo infatti per le auto elettrificate c’è ancora il problema dei roghi agli accumulatori. Le vetture elettriche e ibride entro il 2025 dovrebbero rappresentare il 65% dei volumi di vendita del brand e raggiungere il 90% in Europa entro il 2030.

Il manager italiano Luca de Meo vorrebbe anche raggiungere la neutralità carbonica europea del Gruppo (che comprende anche Alpine, Dacia e Lada) nel 2040, a livello globale poi nel 2050. Il suo obiettivo è anche quello di creare un ambiente di lavoro sano per tutti, “offrire una copertura medica ottimale a tutti i suoi dipendenti, in tutto il mondo”. Renault aspira a “zero incidenti e patologie professionali”. Un futuro nuovo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Renault, tutte le auto avranno un limite di velocità