Boom di mega-multe al raduno Ferrari

Ben 37 Ferrari multate mentre si dirigevano verso un raduno: multe fino a 800 euro

Un raduno di Ferrari è certamente un’occasione particolare: i proprietari dei bolidi del Cavallino ne conoscono altri e possono confrontarsi sulla loro comune passione mentre i semplici fan della Rossa possono apprezzare una sfilata di alcune delle macchine più desiderate al mondo. C’è però anche una terza categoria che potrebbe ‘apprezzare’ il raduno, ovvero la polizia stradale, specie se i suddetti proprietari di Ferrari non tengono a freno le loro supercar.

E’ quanto è accaduto nei pressi di Treviso qualche giorno fa. Per recarsi ad un raduno di Ferrari, molti proprietari – un buon numero dei quali stranieri – non hanno resistito alla tentazione di schiacciare sull’acceleratore nella tangenziale intorno alla città della Marca, rimanendo così vittima degli autovelox piazzati lungo l’asfalto.

Il risultato? Nella sola giornata del 25 giugno – ma i dati sono stati rivelati solo in questi giorni – sono state multate ben 37 Ferrari, colpevoli di aver percorso il tratto stradale in direzione mare a velocità comprese tra i 140 km/h e i 224 km/h, ben superiori quindi al limite consentito fissato a 90 km/h.

Il risultato per le casse trevigiane? Un bel mucchietto di multe, alcune delle quali da 800 euro. Ricordiamo infatti che, generalmente, le sanzioni per il superamento dei limiti di velocità variano generalmente da 169 euro e decurtazione di 3 punti patente fino 531 euro con decurtazione di 6 punti e sospensione patente da uno a tre mesi.

Tuttavia, nel caso più grave, quello previsto dall’art. 142/9 bis ovvero quando si supera il limite di oltre 60 km/h, la sanzione arriva a 828 euro, con decurtazione di 10 punti sulla patente e sospensione della stessa da sei a dodici mesi. E dalle parte di Treviso non devono essere state poche le multe di questo genere comminate ai ‘ferraristi’

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Boom di mega-multe al raduno Ferrari