Il prezzo del diesel ora fa sperare

La situazione legata al costo del carburante in Italia ci sta mettendo a dura prova, ma forse oggi si inizia a vedere la luce in fondo al tunnel

Dall’inizio del 2022 combattiamo con una serie di problematiche nazionali che ci stanno mettendo a dura prova. L’anno nuovo infatti già portava con sé gli strascichi di una pandemia non del tutto terminata, si sono aggiunte anche delle altre complicazioni legate al settore automotive, prima su tutti la carenza di materie prime e di microchip e semiconduttori, che ha provocato ritardi nella produzione di auto nuove e quindi nelle consegne ai clienti.

E non è tutto, a febbraio è scoppiata la Guerra tra Russia e Ucraina, i costi dell’energia sono saliti alle stelle, con bollette salatissime per le famiglie italiane – oggi quasi stremate. Non sono da meno i prezzi del carburante alla pompa in tutta la penisola. Per questo motivo il Governo si è mosso con una misura che era più che urgente: il taglio delle accise, per riuscire a portare i prezzi del diesel e della benzina almeno sotto i due euro al litro.

Registrati a Virgilio Motori per continuare a leggere questo contenuto
Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)