Prezzo benzina: torna un bonus tanto atteso

Il bonus benzina da 200 euro per i dipendenti è stato prorogato sino a dicembre 2023.

Il taglio delle accise, misura decisa dal Governo lo scorso anno per mitigare i continui aumenti del prezzo del carburante in Italia, è terminato il 31 dicembre 2022. Dal primo gennaio 2023 i prezzi della benzina e del diesel alla pompa sono tornati a salire.

La situazione è complessa per gli italiani, per questo motivo finalmente torna uno degli aiuti più attesi in assoluto: il bonus benzina da 200 euro dedicato a tutti i dipendenti è stato prorogato fino a dicembre 2023. Il decreto è stato varato dal Consiglio dei Ministri il 10 gennaio e la misura d’aiuto per i dipendenti è stata confermata, quindi verrà erogata dalle aziende private ai lavoratori, per il primo trimestre dell’anno. Il valore massimo è di 200 euro, è il datore di lavoro a decidere l’assegnazione.

È bene sapere che, secondo quanto stabilito dalla norma, l’incentivo economico non concorre alla formazione del reddito di chi lo riceve.

Bonus benzina: come funziona

Si tratta di un voucher pensato per dare un aiuto nel sostenere la spesa relativa al carburante, i cui prezzi sono aumentati vertiginosamente dal 2022. L’obiettivo di questa misura è chiaramente aiutare i lavoratori, soprattutto i pendolari. Non viene pagata alcuna imposta sul bonus benzina, niente tasse e contributi e lo sconto è deducibile ai fini Irpef e Ires.

Come richiedere il bonus carburante

Non bisogna presentare una domanda per il bonus benzina da 200 euro, e nessun datore di lavoro è obbligato ad aderire. Ogni azienda può decidere se erogare o meno l’incentivo ai lavoratori dipendenti. Per questo motivo non è necessaria una richiesta, come la stessa Agenzia delle Entrate ha specificato. L’eventuale incentivo arriva automaticamente ai soggetti selezionati.

Requisiti per ottenere il bonus benzina

Non vi sono limiti di reddito o requisiti particolari da rispettare per poter ricevere il bonus benzina. È il datore di lavoro a decidere se erogare il voucher del valore massimo di 200 euro e a chi. Si tratta di uno sconto che è potenzialmente rivolto a tutti i soggetti in possesso di contratto a tempo determinato o indeterminato, part-time o full tima, di smart working, apprendisti, stagisti o lavoratori a progetto.

Come viene erogato

L’azienda che decide di erogare il bonus ai suoi dipendenti, può scegliere se farlo:

  • cedendo al lavoratore uno o più buoni carburante;
  • offrendo fringe benefits, il limite di importo per i buoni benzina è fissato a 258,23 euro.

I prezzi del carburante oggi in Italia

Già che parliamo di benzina, e ieri abbiamo visto come si calcola il prezzo del carburante in Italia, vediamo quali sono i prezzi oggi, giovedì 12 gennaio 2023. Dopo il giro di ribassi registrati ieri sui listini dei prezzi consigliati dei maggiori marchi, questa mattina le medie nazionali dei prezzi praticati alla pompa risultano in lievissimo ribasso, come ci conferma Staffetta Quotidiana, che ogni giorno ci invia l’aggiornamento.

Nel frattempo si rileva però una brusca inversione di tendenza sui mercati petroliferi internazionali, con le quotazioni dei prodotti raffinati in forte rialzo. Una circostanza che, nel caso si consolidasse, potrebbe avere effetti anche sui prezzi alla pompa nei prossimi giorni.

Quelle che vedete di seguito sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio Prezzi del Ministero dello Sviluppo Economico ed elaborati da Staffetta Quotidiana, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15.000 impianti:

  • benzina self service a 1,820 euro/litro (invariato, compagnie 1,822, pompe bianche 1,816);
  • diesel self service a 1,874 euro/litro (-2 millesimi, compagnie 1,876, pompe bianche 1,871);
  • benzina modalità servito a 1,961 euro/litro (invariato, compagnie 2,004, pompe bianche 1,875);
  • diesel servito a 2,015 euro/litro (-1, compagnie 2,058, pompe bianche 1,929);
  • GPL servito a 0,788 euro/litro (-1, compagnie 0,799, pompe bianche 0,775);
  • metano servito a 2,290 euro/kg (-7, compagnie 2,318, pompe bianche 2,268);
  • Gnl 2,581 euro/kg (+28, compagnie 2,650 euro/kg, pompe bianche 2,528 euro/kg).

Questi sono i prezzi praticati sulle autostrade:

  • benzina self service a 1,905 euro/litro;
  • benzina servito 2,162 euro/litro;
  • gasolio self service 1,95 6euro/litro;
  • servito 2,212 euro/litro;
  • GPL 0,898 euro/litro;
  • metano 2,488 euro/kg;
  • Gnl 2,629 euro/kg.