Prezzi della benzina in calo, colpa del CoronaVirus

L’epidemia sta creando un allarmismo generale ma anche una notizia positiva per gli automobilisti

Sono ormai parecchi giorni che sentiamo parlare del CoronaVirus, questa pericolosa epidemia che proviene dalla Cina (è quello che finora sappiamo) che potrebbe rivelarsi anche mortale se non scoperta in tempo, i casi nel mondo sono differenti.

E quindi, in questo clima di allarmismo e paura generale e globale, si fanno sentire gli effetti dell’epidemia del CoronaVirus anche in tutti i Paesi produttori di petrolio, che oggi hanno il terrore che si verifichi un ulteriore possibile crollo dei prezzi. Si stanno quindi mettendo al riparo e cercando di portare avanti delle soluzioni e delle azioni a sostegno delle quotazioni del petrolio.

Tra queste non può mancare ovviamente l’Opec+, infatti tutti i Paesi membri dell’Opec insieme ad altri produttori, di cui fa parte anche la Russia, stanno discutendo e cercando di capire se e come sia possibile anticipare di un mese il vertice che era già programmato per il 5 e il 6 marzo 2020. Ci sono altre differenti date prese in considerazione su cui oggi si deve decidere.

Tra queste, come ha spiegato proprio poche ore fa un delegato all’agenzia Bloomberg, ci sono l’8 e il 9 febbraio oppure il 14 e 15 febbraio 2020. La riunione del comitato tecnico comune rimane comunque fissata per la data prevista e si terrà infatti a Vienna domani 4 febbraio e mercoledì 5. Il problema principale a cui si vuole far fronte è il calo del prezzo del greggio, che oggi ovviamente è condizionato dall’allarme che potrebbe avere la diffusione di questa epidemia di CoronaVirus sull’economia.

In effetti l’effetto negativo continua a farsi sentire anche sui listini prezzi dei carburanti. Sono previsti infatti degli importanti ribassi, per i primi giorni della prossima settimana il bollettino abituale di Anisa Confcommercio e Figisc segnala appunto un possibile calo dell’ordine di 0,5-0,7 cent al litro. Gli ultimi giorni della scorsa settimana è da ricordare che l’Eni aveva deciso di diminuire i prezzi dei carburanti consigliati ai gestori di un centesimo al litro per quanto riguarda la benzina e il diesel. In questo modo il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è stato portato a 1,472 euro per il diesel e 1,580 euro per la benzina.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Prezzi della benzina in calo, colpa del CoronaVirus