Presi ladri d’auto: bastavano due minuti per fare questo danno

Le parti elettroniche delle auto di lusso fanno gola ai ladri d’auto.

La nuova frontiera per i ladri d’auto sono le parti elettroniche delle auto di lusso. Sono decine le denunce per questo tipo di furti molto redditizio nel mercato nero dei ricambi d’auto. Solitamente le parti che vengono smontate in questo genere di furti sono il cambio, il navigatore satellitare, i sensori, gli airbag, l’autoradio per un danno di circa 20 mila euro.

A Torino, proprio in questi giorni, la Polizia di Stato ha arrestato due giovani cittadini moldavi che all’interno di un borsone avevano l’intera apparecchiatura di una Bmw il cui proprietario ne aveva denunciato il furto.

I due, carrozzieri professionisti in patria, erano in grado di smontare un’intera plancia di un’automobile e darsi alla fuga in soli 120 secondi. Solo due minuti era il tempo necessario per forzare e aprire l’auto, e smontare l’apparecchiatura elettronica.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Presi ladri d’auto: bastavano due minuti per fare questo danno