Porsche entrerà in Formula E dal 2019

La Fédération Internationale de l’Automobile (FIA) ha accolto la richiesta di Porsche di entrare nel novero dei costruttori di Formula E.

Questo significa che il team della Casa di Weissach potrà continuare a lavorare allo sviluppo del suo propulsore elettrico, la cui omologazione è prevista per il 2019.

Come annunciato a fine luglio 2017, Porsche intende far parte del gruppo di partecipanti alla sesta stagione della serie mondiale di competizioni per vetture elettriche, che partirà alla fine del 2019.

La Formula E fornirà il telaio e il pacco batterie, mentre tutti i componenti del sistema di propulsione vengono sviluppati internamente dai concorrenti. Ciò consentirà a Porsche di adottare soluzioni proprie per lo sviluppo di tecnologie chiave come, ad esempio, quelle che riguardano il motore elettrico, l’inverter, il sistema elettronico ‘brake by wire’, la trasmissione, il differenziale, gli alberi di trasmissione, il monoscocca e i componenti delle sospensioni collegati con l’asse posteriore, l’impianto di raffreddamento e la centralina elettronica.

L’efficienza energetica del propulsore non solo gioca un ruolo decisivo in una competizione che vede la partecipazione di molte delle principali case automobilistiche mondiali, ma è anche fondamentale per lo sviluppo delle vetture da strada.

L’entrata in Formula E di Porsche, nel 2019, coinciderà con il lancio sul mercato della versione di produzione della concept car Mission E.

MOTORI Porsche entrerà in Formula E dal 2019