Patente di guida: niente divieto per chi ha malattie del sangue

Dal 6 ottobre verrà modificato l’elenco delle malattie che impediscono a chi ne soffre di sostenere l’esame per la patente di guida o di ottenerne il rinnovo.

Con il Decreto del Presidente della Repubblica numero 139 del 10 luglio scorso, in vigore, appunto, dall’inizio della seconda settimana del prossimo mese, è stato eliminato il divieto di mettersi al volante per chi soffre di malattie ematiche.

Il provvedimento, si legge nel testo di legge, è stato deciso ”in considerazione del progresso scientifico intervenuto sui nuovi strumenti di diagnosi e sulle nuove terapie per la cura delle malattie del sangue”.

La norma abrogata vietava il rilascio e la conferma della patente, rispettivamente, ai candidati agli esami di guida ed ai conducenti, colpiti da gravi malattie del sangue, facendo salva la possibilità di rilascio o di conferma dietro espressa certificazione della Commissione medica locale.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Patente di guida: niente divieto per chi ha malattie del sangue