Passeggero in auto senza cinture, colpa di chi guida

Il guidatore può decidere di non partire finché i passeggeri non abbiano allacciato le cinture, la responsabilità è sua

Il passeggero senza cintura che subisce un danno può esigere il risarcimento dal guidatore che non gli ha chiesto di mettersi in sicurezza.

Questo è quanto deciso dalla Cassazione, che dichiara anche che il guidatore può assolutamente pretendere che le persone che salgono in auto si allaccino la cintura di sicurezza. Nel caso in cui non lo facciamo può invitarli a scendere oppure può rifiutarsi di partire. I sistemi di sicurezza in questione, secondo il Ministero della Sanità, riducono di molto il rischio di morte per i passeggeri anteriori e anche posteriori ed è per questo che le regole sono cambiate. Oltre che essere obbligatorie, da 30 anni quelle davanti e dal 2006 quelle dietro, il conducente della macchina può imporre ai passeggeri di allacciare le cinture di sicurezza perché è lui a rispondere di eventuali danni a causa di un incidente.

Il guidatore prima di iniziare o proseguire il viaggio deve obbligatoriamente controllare che tutto quanto è stabilito dal Codice della Strada, anche con riferimento alle persone trasportate, sia in regola. Egli deve quindi verificare che l’auto sia idonea e anche che i passeggeri utilizzino i sistemi di ritenzione. Se le persone trasportare infatti dovessero subire lesioni potrebbero citare in giudizio il conducente che ha concorso a causare il danno, non pretendendo l’utilizzo dei sistemi di sicurezza.

L’intento è ovviamente quello di responsabilizzare il conducente introducendo quest’obbligo importante. Resta comunque da ricordare che il guidatore non ha nessuna responsabilità per quanto riguarda l’ambito amministrativo, infatti solo il passeggero potrà essere sanzionato se non utilizza le cinture di sicurezza, a meno che non si tratti di minori. In generale, le multe sono aspre e prevedono anche la decurtazione di 5 punti dalla patente. Vanno da un minimo di 80 a un massimo di 323 euro sia per il guidatore che per il passeggero maggiorenne. Anche se non si allaccia in modo corretto oppure si altera il funzionamento della cintura è prevista una sanzione dai 40 ai 162 euro con la perdita dei punti. Poi ci sono delle casistiche particolari per cui è bene sempre informarsi. Ad oggi l’importante è che, non appena sali in auto come guidatore, raccomandi ad ogni passeggero di allacciare le cinture e non parti finché ognuno di essi non abbia provveduto.

MOTORI Passeggero in auto senza cinture, colpa di chi guida