Omicidio stradale, fino a 12 anni di carcere per il reato

Dopo l'ennesimo incidente stradale, quello di Monza in cui domenica scorsa è morto un ragazzino di 15 anni, si torna a parlare di omicidio stradale

Dopo l’ennesimo incidente stradale, quello di Monza in cui domenica scorsa è morto un ragazzino di 15 anni, si torna a parlare di omicidio stradale. Solo nei primi due mesi di quest’anno gli episodi di pirateria sono stati – secondo i dati forniti dall’osservatorio Asaps – 160 con 18 i morti. Un vero bollettino di guerra.

COSA DICE OGGI LA LEGGE

Secondo l’articolo 589 del codice penale, quello sull’omicidio colposo, chiunque causi la morte di qualcuno violando le norme del codice della strada è punito con la reclusione da 2 a 7 anni. Da 3 a 7 anni se il soggetto è ubriaco o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope.

COME POTREBBE CAMBIARE LA LEGGE

Si sta lavorando all’aggiornamento del Codice della strada e, in Senato, si è cominciato a discutere delle legge che prevede l’inasprimento delle pene.

La novità principale contenuta nel ddl all’esame del Senato è proprio l’introduzione dei due nuovi reati di omicidio stradale e lesioni personali stradali.

Il relatore Giuseppe Cucca (Pd) ha depositato un testo unificato contro i pirati della strada che tiene conto delle varie proposte di legge presentate in materia.

Per chi si mette alla guida in stato di ebbrezza o dopo aver assunto stupefacenti e causa la morte di qualcuno la pena della reclusione va da 5 a 12 anni.

Se l’investitore si dimostra lucido e sobrio, ma la sua velocità di guida è il doppio del consentito, la pena va da 4 a 8 anni. In caso di omicidio multiplo, la pena può essere triplicata ma non superiore a 18 anni. E’ invece punito con la reclusione da 6 mesi a 2 anni chi, guidando non sobrio o non lucido, procura lesioni permanenti.

ERGASTOLO DELLA PATENTE

Nel testo unificato del relatore non è previsto "l’ergastolo della patente", ossia il ritiro a vita in caso di guida in stato di ebrezza o sotto alterazione di droghe o sostanze psicotrope.  Il relatore Giuseppe Cucca spiega: "All’attenzione della commissione Lavori Pubblici del Senato c’è la riforma complessiva del Codice della strada. Nella sede della commissione Giustizia ho preferito non inserire la questione della revoca definitiva della patente per velocizzare l’iter dell’ omicidio stradale".

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Omicidio stradale, fino a 12 anni di carcere per il reato