Il nuovo Android Auto: come funziona

Tantissime le novità di Google, tra cui anche l’innovativo e inedito look per Android Auto

Google è pronta a dare l’annuncio di una grandissima gamma di novità per il 2019, anche Android Auto è protagonista.

La piattaforma per i veicoli a quattro ruote verrà mostrata al pubblico in una veste completamente rinnovata. Il tema presenta delle tonalità più scure e sono stati modificati differenti elementi grazie ad un’analisi che ipotizziamo sia stata fatta in base ai feedback ricevuti dagli utenti. Sono passati quasi cinque anni dal lancio della prima release, che infatti venne presentata nel 2014, ed oggi finalmente vediamo un passo deciso verso una nuova e propria maturità.

Oggi Android Auto è presente su 500 differenti modelli circa, che in tutto vengono commercializzati da ben 50 marchi. A partire dall’estate la nuova versione aprirà a sua prima fase di rollout e darà la disponibilità di aggiornamento a tutte le auto che sono compatibili con la tecnologia. L’obiettivo principale a cui mira questa nuova veste inedita è riuscire a rendere più semplice possibile la consultazione delle informazioni, in modo che i processi diventino tutti più rapidi e facili. Gli elementi sono organizzati meglio sulla schermata, il restyling quindi punta a ridurre al minimo le distrazioni per chi guida.

Per quanto riguarda invece le nuove funzionalità aggiunte, la riproduzione dei contenuti multimediali da ora in poi si potrà riprendere dal punto in cui si era interrotta, come anche la navigazione satellitare. Per ogni attività sarà possibile scegliere la propria applicazione preferita, l’Assistente Google non può assolutamente mancare, con cui è possibile interagire attraverso i comandi vocali, si può chiedere infatti ad esempio un determinato percorso per raggiungere una località e molto altro.

Il nuovo restyling di Android Auto introduce anche una barra delle applicazioni inedita, da cui si possono avere tutte le informazioni stradali e usare le app in contemporanea. È stato rivisto e migliorato anche il centro notifiche, in modo che l’utente che si trova al volante possa rispondere a messaggi o chiamate in maniera più rapida. Grazie alle nuove tonalità più scure che abbiamo già accennato, la visibilità degli elementi e la leggibilità dei testi sono migliorate di gran lunga. Oggi poi Android Auto ha finalmente inserito la possibilità di adattare il layout a qualsiasi dimensione dello schermo presente all’interno delle macchine.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Il nuovo Android Auto: come funziona